Devi conoscere come è strutturato il PET per superarlo

Se nell’articolo precedente ti ho dato informazioni pratiche sull’esame, qui parliamo di come è strutturato il PET.

Della serie: se sai cosa aspettarti, sarà più facile superarla.

ATTENZIONE: se non sai se il PET sia la certificazione giusta per te, leggi l’articolo della mia collega, per orientarti nella “giungla” delle certificazioni.

Come è strutturato il PET?

Innanzitutto sappi che l’esame testa tutte le abilità: Reading, Writing, Listening, Speaking. Quindi … non c’è via di scampo 🙂

Ma sappi che i voti si sommano.

Quindi per assurdo potresti prendere il massimo dei voti in una prova ed essere insufficiente in un’altra, ma bilanceresti comunque il risultato.

Direi tuttavia che sarebbe ottimale che tu ti preparassi per superare tutte le prove.

Nel dettaglio, la prova è suddivide in 3 parti:

Reading & Writing (PART 1)

Listening (PART 2)

Speaking (PART 3)

A loro volta, ogni parte è suddivisa in sotto-sezioni.

Andiamo con ordine. Poi nel prossimo articolo, ti dico qualche astuzia per affrontare al meglio la prova (e superarla!).

strutturato il pet

PAPER 1: Reading & Writing (1h30)

Reading

Si compone di 5 parti.

Parte 1: cinque brevi testi (cartelli, messaggi, e-mail, cartoline…) con una domanda a scelta multipla con 3 opzioni.

Parte 2: cinque brevi testi che descrivono una persona o un gruppo di persone da abbinare a 8 brevi testi.

Parte 3: un testo più lungo abbinato a 10 domande vero/falso

Parte 4: un testo più lungo con 5 domande a scelta multipla con 4 opzioni

Parte 5: un testo di narrativa o attualità con spazi da riempire scegliendo da un elenco di 4 opzioni

Writing

Si compone di 3 parti.

Parte 1: riformulazione di 5 frasi, utilizzando l’impostazione data

Parte 2: un breve esercizio di scrittura (e-mail, cartolina, messaggio ecc.) di 35-45 parole seguendo il tema dato.

Parte 3: un esercizio di scrittura di 100 parole, solitamente una lettera o una storia, secondo il tema dato.

PAPER 2: Listening (30 minuti)

Si compone di 4 parti.

Parte 1: sette brevi monologhi o dialoghi con una domanda a scelta multipla (3 opzioni) basate su un’immagine

Parte 2: un monologo o un’intervista più lunghe con sei domande a scelta multipla (3 opzioni)

Parte 3: un monologo più lungo dove è necessario riempire i 6 spazi vuoti con i propri appunti.

Parte 4: un dialogo più lungo, informale, con 6 domande vero/falso

PAPER 3: Speaking (10-12 minuti per 2 candidati insieme)

Si compone di 4 parti.

Parte 1: l’esaminatore chiede alcune domande di carattere personale, la situazione attuale, le esperienze passate e i programmi futuri (2-3 minuti a candidato)

Parte 2: l’esaminatore dà una foto e spiega la situazione. Quindi chiede ai candidati di discuterne, scambiandosi opinioni. (2-3 minuti)

Parte 3: l’esamintore dà una foto a ciascun candidato (di argomenti correlati) e chiede di descriverla per un minuto (1 minuto a candidato)

Parte 4: prendendo spunto dall’argomento della foto usata nella parte 3, l’esaminatore avvia un dialogo tra i candidati che quindi discutono insieme il tema proposto (3 minuti).

 

Adesso che sai come è strutturato il PET, ti consiglio di allenarti e seguire i nostri consigli/astuzie per superarlo.

Puoi farcela anche da solo, oppure puoi chiedere il nostro aiuto. Metteremo a tua disposizione un insegnante che ti preparerà al meglio.

Per info scrivi a formazione@actionlineitaly.com oppure compila il nostro modulo di contatto:

Ti rimando al sito ufficiale della Cambridge English per approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *