Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
LinkedIn

3 cose da valutare scegliendo tra i vari corsi di lingua

Potremmo cantare “…oltre il prezzo, c’è di più!”

In questi 19 anni di lavoro, ho ascoltato tanti racconti di persone che hanno fatto corsi di lingua, spesso inglese ma non solo. E ne ho sentite di cotte e di crude!corsi di lingue

Non a caso in inglese la frase idiomatica di cotte e di crude ha una nuance più marcata: si potrebbe dire “to go to great pains” e “to go to a lot of trouble”.

Riassumo qui tre aspetti fondamentali:

  1. il numero di iscritti
  2. la costanza
  3. l’insegnante

Costa poco quindi….

…anche se siamo in tanti … qualcosa imparerò ugualmente… anche solo ad ascoltare.

…nonostante sia spesso in trasferta per lavoro, mi iscrivo e vado quando posso.

…anche se non è una vera e propria insegnante, è madrelingua: se non altro faccio l’orecchio.

Il numero di iscritti

Studi l’inglese perché hai bisogno di parlarlo e usarlo correntemente. Serve davvero solo ascoltare? Se bastasse ascoltare, potresti fare il corso da solo al pc, con tutte le risorse che trovi in rete. Quindi quante persone ci sono nel corso di gruppo è un elemento importante. Troppe persone vorrebbe dire che l’insegnante avrà poco tempo da dedicare a ciascuno quando ci sarà il momento della produzione orale.

Chi si iscrive ad un corso di gruppo dovrebbe chiedere il numero di partecipanti. L’ideale sarebbe 4 persone, massimo 6.

La costanza

Lo studio richiede costanza. Se non riesci a seguire con assiduità il corso di gruppo perché la tua agenda si sposa male con un calendario fisso, valuta se non sia meglio spendere un po’ di più in un corso individuale che però ti consente di modulare le lezioni a tuo piacimento, in termini di giorni e orario.

L’insegnante

L’insegnante fa la differenza. Il requisito imprescindibile è sapere insegnare. Sembra banale ma non lo è! Se conoscere una lingua si traducesse immediatamente in saperla insegnare, potremmo tutti essere insegnanti di italiano! Ma non lo siamo!

Come si insegna una lingua? Gli aspetti da considerare sono molteplici. Da un lato si deve essere preparati per saper spiegare una regola di grammatica o dire il significato delle parole. Insegnare una lingua richiede preparazione e dedizione. Bisogna avere passione e predisposizione al contatto con le persone. Un bravo insegnante è empatico, entra in relazione con gli studenti, capisce il modo migliore per trasmettere a ciascuno di loro. Chi trova un bravo insegnante, trova un tesoro!

Ci sono corsi dedicati per diventare insegnante. Se ti interessa per l’inglese, puoi approfondire leggendo i dettagli della certificazione CELTA.

 

Tutto qui? No, per trovare un buon corso di lingua ci sono altri aspetti, ma sicuramente questi tre sono i principali a nostro avviso.

Dicci la tua! Secondo te, quali sono le caratteristiche che contraddistinguono un buon corso di lingua?

Ti invitiamo a visitare la pagina del nostro sito dedicata e a leggere anche l’articolo sui corsi di lingua offerti dalle scuole all’estero:

Come scegliere tra i tanti corsi di inglese all’estero per adulti

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla newsletter:

 

 

 

Follow by Email
Facebook
Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *