Un modo economico e divertente di imparare l’inglese

Beth è subito diventata parte della famiglia.

Mia figlia Adele di 2 anni la cercava per giocare e la mia gatta Penelope si infilava spesso in camera sua per farsi coccolare.

Hi, nice to meet you

Hi, nice to meet you too

Così è iniziata la nostra conversazione.

Continua a leggere il racconto della mia esperienza oppure leggi passo passo cosa fare per trovare anche tu una ragazza alla pari:

Come trovare una ragazza alla pari: 2° parte

In attesa della ragazza alla pari, la nostra guida completa.


Si tratta di un phrasebook che contiene tante frasi di uso comune da dire ai nostri bimbi nell’arco della giornata.

È suddivisa in diverse sotto sezioni: The morning, During the day, At the table, Manners, Praise, Physical features, Games and activities, Playing shops, Christimas, Birthdays, The weather, Animals and nature, Feelings, Clothes, Bedtime

Si tratta di un phrasebook che contiene tante frasi di uso comune da dire ai nostri bimbi nell’arco della giornata.

È suddivisa in diverse sotto sezioni: The morning, During the day, At the table, Manners, Praise, Physical features, Games and activities, Playing shops, Christimas, Birthdays, The weather, Animals and nature, Feelings, Clothes, Bedtime

Il racconto della mia esperienza

Beth, 24 anni, di Manchester è in Italia dal 2014. Capisce l’italiano se si parla lentamente, ma lo parla poco. “Tutti quelli che mi conoscono – dice – vogliono parlare inglese e per me è più facile, quindi non mi sforzo tanto di parlare italiano”.

Dell’Italia adora il cibo e le città d’arte. Incantata da Venezia, incuriosita da Milano, impazzita per Roma, trascorrerà il mese di agosto a spasso per l’Italia: Firenze, Napoli, Capri, Sardegna e poi una capatina in Austria.

Riservata (da brava inglese), è stata una presenza discreta. Alla nostra prima esperienza con una ragazza alla pari siamo andati molto bene: i nostri ritmi familiari non sono stati stravolti dalla sua presenza.

A conclusione di questo mese, devo dire che mi dispiace che se ne vada. La piccola Adele sentirà la sua mancanza e a me mancherà sentire il suo accento così “pulito”, miele per le mie orecchie! E quante cose ho imparato!

Dalle più banali, ad esempio high chair per seggiolone, hammock per amaca, soft cheese per formaggino, bobble per elastico per capelli ad altre più colloquiali come i verbi jinx (portare sfiga) e tell off (rimproverare) o il sostantivo quid (sterlina), alle espressioni “your handwriting is like chicken scratch” e “it’s not my cup of tea”.

Anche una nostra cliente, Monica F., ha seguito il mio consiglio e ha preso una ragazza alla pari spagnola. Di lei mi ha scritto: “praticamente si è integrata subito, sia con i bimbi che con la mia famiglia per non parlare degli amici. La porto fuori ovunque e la vorrebbero tutti a casa. Solare e simpatica ha saputo conquistare tutti. Bellissima esperienza! Da ripetere! Grazie del suggerimento!”

Allora cosa aspettate?! Provate anche voi!!!

Noi stiamo già pensando alla prossima estate e magari cercheremo una ragazza per sei settimane anziché solo quattro.

Scegliete un sito affidabile come http://aupairworld.com/ e … buona ricerca!!!

Per richieste di info o consigli senza impegno, scrivetemi a marketing@actionlineitaly.com oppure chiamatemi al n° 0544 20 20 61.

Una specifica: chi è la ragazza alla pari?

La ragazza alla pari (ma sta diventando comune anche la figura del ragazzo alla pari) è una persona maggiorenne che viene ospitata in casa propria in cambio di vitto, alloggio e una paghetta settimanale da concordare, con il compito di trascorrere del tempo con i vostri figli. Sul sito aupairworld troverete maggiori dettagli.

NOTA: Action line non si occupa di trovare ragazze alla pari, né può fare per voi la selezione, ma di certo siamo disponibili per darvi consigli utili per fare la scelta migliore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *