Tre miti da sfatare sulle traduzioni legali

In questo articolo vorrei fare chiarezza sulle traduzioni legali.

Si tratta di sfatare alcune affermazioni che, nella mia esperienza di traduttrice, ho sentito fare più volte:

  1. Basta avere un buon dizionario giuridico
  2. Parlo correntemente l’inglese, quindi mi posso tradurre il contratto da solo
  3. Ci sono software che traducono automaticamente

 

Per le tue traduzioni legali ti invito a contattarci per informazioni su tempi e costi.

Cosa sono le traduzioni legali

Le traduzioni legali sono traduzioni di documenti molto delicati perché hanno un valore giuridico.

La traduzione legale deve rispecchiare in maniera precisa e inequivocabile i contenuti e la forma del documento originale.

Accuratezza e dominio del lessico specifico sono fondamentali. Al traduttore è richiesto infatti un alto grado di competenza e specializzazione.

Esempi di traduzioni legali

  • contratti
  • gare d’appalto
  • statuti societari
  • procure
  • atti costitutivi
  • atti di compravendita
  • verbali di assemblee e di consigli d’amministrazione

Le traduzioni legali comprendono: traduzioni asseverate, certificate, legalizzate e apostille.

A questo proposito, leggi i nostri articoli più recenti sulle traduzioni giurate:

Miti da sfatare

Ecco alcune affermazioni che ho sentito:

Basta avere un buon dizionario giuridico

Il dizionario giuridico può certamente aiutare il traduttore. Ma non traduce tutto! Per quanto buono, il dizionario non aiuta a tradurre un’intera frase o un paragrafo. Né a capire il contesto giuridico. Con il dizionario puoi tradurre parola dopo parola. Difficilmente però la traduzione sarà fluida e suonerà naturale nella lingua d’arrivo.

Inoltre, i documenti giuridici contengono molte formule ed espressioni tipiche del linguaggio legale. Solo il traduttore specializzato sa riconoscerle e tradurle in modo appropriato.

Parlo correntemente l’inglese, quindi mi posso tradurre il contratto da solo.

Non è proprio così. Prendi un contratto scritto in italiano e prova a tradurne alcune frasi in inglese. Anche se conosci bene la lingua e la parli correntemente, ti accorgerai che non hai dimestichezza con il lessico giuridico. Probabilmente ti mancherà la terminologia specifica e il tuo risultato sarà piuttosto grossolano. Neanche l’essere bilingui è una garanzia. Sono necessarie competenze specifiche. Infatti, i traduttori professionisti lavorano solo nei propri ambiti di competenza. Per tradurre un testo legale ci vuole un traduttore specializzato in traduzione giuridica.

Ci sono software in grado di tradurre automaticamente

Per sfatare questo mito, vediamo come Google Translate avrebbe tradotto in italiano un paragrafo che ho estrapolato da un contratto scritto in inglese. Questo esempio mostra quanto approssimativa e inaffidabile sia la traduzione automatica.

Testo originale in inglese:

“The Guarantor covenants with the Landlord as follows: 1. If the Tenant defaults in the payment of the rent or any other monies lawfully due to the Landlord under the Agreement I/we will promptly upon written demand by the Landlord pay to the Landlord the full amount owing from the Tenant.”.

Traduzione in italiano:

Le fideiussioni del Garante con il Locatore come segue: 1. Se il Locatario è inadempiente nel pagamento dell’affitto o di qualsiasi altro denari legalmente dovuto a Locatore ai sensi del Contratto I / provvederemo prontamente alla richiesta scritta da parte del Locatore di pagare alla Padrone di casa l’intero importo dovuto dal conduttore”.

L’uso dei software di traduzione automatica, per quanto oggi ci possa essere d’aiuto, rappresenta un grosso rischio. I risultati sono grossolani e molto poco affidabili.

Contatti

Per sapere quanto costa tradurre il tuo documento legale, contattaci.

Dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00

Forlì0543 23916

Ravenna0544 202061

oppure scrivi un’email a  info@actionlineitaly.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *