Archivi tag: corsi per adulti

Strumenti per le lingue

Strumenti per le lingue: come migliorare lo spagnolo

Giornali, riviste, radio e televisione… ecco il tuo kit di strumenti per le lingue disponibili online

Frequentare un corso in aula è indispensabile  per iniziare a parlare  lo spagnolo e gettare le basi delle proprie conoscenze di grammatica, lessico e sintassi.

Ma non basta. Consolida le tue capacità di comprensione scritta e orale ed amplia il tuo vocabolario con degli strumenti gratuiti on line.

Crea il tuo kit di strumenti utili!

  1. quotidiani e riviste da leggere
  2. televisione
  3. radio
  4. audiolibri
  5. dizionari on-line
  6. scambi con madrelingua

grammatica spagnolaChe cosa consigliamo?

Innanzitutto, cercate di leggere tanto e appena potete ascoltate parlare un madrelingua.

In questo modo verrete a contatto con la lingua “viva”, quella parlata dalla gente o scritta sui quotidiani e sulle riviste del paese straniero.

Vedrete che piano piano il vostro orecchio si affinerà e riuscirete a capire sempre di più.

Inoltre, imparerete più velocemente molte più parole perché potrete collegarle alla vita reale, alle notizie della televisione o alle vostre passioni o interessi personali.

Vediamo allora come fare.

World Wide WebSul Web ci sono molti strumenti per le lingue e risorse gratuite che si possono sfruttare. Qui vogliamo suggerirvi alcune risorse per migliorare lo SPAGNOLO.

Strumenti per la lettura

Strumenti per l’ascolto

masterchef_spagnaCi sono varie sezioni:

http://www.rtve.es/alacarta/videos/comando-actualidad/

  • Informe semanal (notizie della settimana)

http://www.rtve.es/alacarta/videos/informe-semanal/

  • Nella sezione “Series” ci sono altre opzioni

http://www.rtve.es/television/series-tve/

 

 

  • audiolibrosAudiolibros

Non sono libri di esercizi ma registrazioni dei libri. Si consiglia vivamente l’ascolto con il testo.

 

Dizionari online

 

Scambi linguistici con madrelingua

conversation-exchangeConversation Exchange offre la possibilità di fare pratica di conversazione con un madrelingua, sia faccia a faccia che via Skype o tramite un altro chat software (Whatsup, Facebook Messenger, ecc.)

 

 

Mettiti alla prova con gli strumenti per le lingue che ti abbiamo suggerito. Sicuramente raccoglierai buoni frutti in poco tempo!

Se questo articolo ti è piaciuto potrebbero anche interessarti:

 

Contattaci per commenti, informazioni e richiesta di preventivi:

Corsi di inglese per camerieri

Corsi di inglese per camerieri

Ci vuole un corso di inglese specifico per fare il cameriere?

Sì, se vuoi fare un’esperienza di lavoro all’estero, hai bisogno di un corso individuale di inglese settoriale. Una soluzione personalizzata, breve e specifica per le tue necessità.

Se vuoi andare a Londra e lavorare come cameriere, dovrai innanzitutto avere un’ottima capacità di comprensione orale, altrimenti ti lasciano in cucina, e una buona capacità di produzione orale. Nello specifico, se farai un corso di inglese per cameriere con noi studierai:Waiter Grabbing Food in a Restaurant

  • interazioni con i clienti:
    • come prendere una prenotazione al telefono
    • dare il benvenuto e accompagnare gli ospiti al tavolo
    • consigliare sulla scelta del menù
    • spiegare qual è il piatto del giorno
    • accertarsi che tutto vada bene
    • gestire una lamentela
  • i cibi
    • tutti i nomi di carne, pesce, verdura, frutta
    • i metodi di cottura
    • i condimenti
  • le bevande
    • acqua frizzante: sparkling water
    • acqua del rubinetto: tap water
    • caffè macchiato: white coffee
    • birra alla spina: draught beer
    • vino fermo: …

Qual è il vantaggio di un corso individuale di inglese per camerieri ? Studi quello che ti interessa, nello specifico, mettendo a fuoco le tue reali esigenze.

Ti possiamo aiutare anche se vuoi andare a Londra e trovare lavoro come commessa in un negozio di abbigliamento. Con noi studierai: shop assistant

  • interazioni con i clienti
    • i saluti
    • le forme di cortesia
    • dare indicazioni su dove si trovano i camerini, le casse o il reparto uomo
    • come esprimere i prezzi
    • presentare promozioni
    • chiedere un riscontro sul capo che stanno provando
  • i tipi di tessuti
  • i capi di abbigliamento
    • skirt: gonna
    • a-line skirt: gonna svasata
    • pencil skirt: …
  • i colori
  • le taglie
  • aggettivi utili quali: lento, lungo, largo, svasato, attillato, a vita alta…

 

Scegli di spendere al meglio il tuo tempo e i tuoi soldi: fai un percorso breve e  specifico. Otterrai maggiori risultati in minor tempo! In base al tuo livello di partenza e al tempo a disposizione da dedicare allo studio anche in auto-apprendimento, proponiamo pacchetti base di 8 lezioni da 90 o 120 minuti.

Contattaci per maggiori informazioni: 0543 23916 (sede di Forlì) oppure 0544 202061 (sede di Ravenna). O ancora: formazione@actionlineitaly.com

 

Tour in Andalusia - la comida

Tour in Andalusia: la Fiera di Siviglia

Informazioni utili, curiosità e consigli di altri viaggiatori

Chi pensa di andare in Spagna per una vacanza in primavera, sta probabilmente pensando ad un tour in Andalusia. Noi ti suggeriamo di visitare in particolare la città di Siviglia.

Qui nel mese di aprile si svolge infatti la più importante delle fiere tradizionali spagnole, la Feria de Abril. Un’occasione unica per incontrare tanta gente e per sperimentare dal vivo le più autentiche tradizioni del Sud della Spagna.

Leggi informazioni e consigli per organizzare al meglio il tour in Andalusia.

Inoltre, è utile conoscere la lingua del posto per potersi destreggiare senza difficoltà. Gli spagnoli non parlano tanto bene l’inglese.

Cosa contiene questa lezione di spagnolo

  1. Un breve testo in spagnolo sulla FERIA DE SEVILLA
  2. Un video in spagnolo per ascoltare la voce delle persone del posto
  3. Un’attività per esercitarsi sul frasario essenziale
  4. Commenti di altri viaggiatori su Tripadvisor

Se preferisci scaricarla e salvarla sul tuo pc, clicca qui: Tour in Andalusia

 

  1.  La Feria de Sevilla

sevillanasLa feria de Sevilla es una de las fiestas más importantes de la ciudad de Sevilla, junto con la Semana Santa. Se suele celebrar o a finales de abril o a principios de mayo (depende del año). Diversión, alegría, color y fiesta de la primavera durante seis días inolvidables.

 

La gente de Sevilla, junto a miles de comida_feriavisitantes de otras ciudades y pueblos de España, así como de otros países, bailan sevillanas (un tipo de flamenco), comen platos típicos como la tortilla de patatas, montaditos de lomo, gambas o jamón y beben rebujito, una bebida hecha con manzanilla (un tipo de vino blanco) mezclada con gaseosa.

Es también una tradición que el primer día, el lunes, antes de que se alumbren las calles, las familias coman pescado frito, y después acudan todos juntos hasta la portada para esperar a las 12 de la noche a que enciendan las luces.

a-caballoEs también típico de esta fiesta los paseos a caballo por el recinto, los hombres vestidos de corto y las mujeres de amazona, aunque solo está permitido hasta las 8 de la tarde. Después de esa hora los caballos deben marcharse.
A esta fiesta le acompaña también el tradicional traje de flamenca que llevan las mujeres. Estos trajes son muy coloridos, llenos de volantes y lunares y están pensados para bailar.

 

2. Video

Escucha este video donde algunos sevillanos hablan de este evento y sus tradiciones.

Il tuo tour in Andalusia rimarrà tra i tuoi viaggi più emozionanti.

Un suggerimento: segnati le parole della “Feria” che riesci a comprendere. Ti serviranno per il prossimo esercizio.portada

3. Ejercicio – Rellenar los huecos

Rellena el texto con las palabras correctas eligiendo entre las que se dan a continuación.

camisa y corbata portada principal traje de flamenca paseo de caballos madrugada puestos
sevillanas recinto ferial hombres medianoche invitación ganas
cante y baile semana beber vino públicas calle bombillas
mujeres casetas feria de ganado alquilando

Durante una semana Sevilla vive sólo para esta fiesta. La música, la gastronomía, el baile y las _____ de divertirse crean un ambiente muy especial.

La Feria de Abril es una de las fiestas más internacionales y populares de Sevilla. Los orígenes de la Feria de Abril se remontan al año 1847, por un decreto de la Reina Isabel. Al principio, como en la mayoría de las ferias, comenzó siendo una _______ de tres días, en la que también se tomaba algo. Aunque empezó como un evento comercial, a lo largo de los años, se ha ido transformado hasta convertise en una expresión del _________ de Sevilla.

Durante una semana, las más de mil de casetas instaladas en el recinto ferial se transforman en el segundo hogar de los habitantes de esta ciudad, un espacio donde compartir y divertirse en compañía hasta altas horas de la _______:.

Oficialmente la fiesta empieza el lunes a las doce de la noche con la “prueba del alumbrao”. Es el encendido de las miles de _______ de colores del ________ y la __________, que alcanza casi 50 metros de altura, y es diferente cada año. En el interior ya están instaladas las ________, el lugar donde se vive la feria. Formadas por varios socios, son entendidas como un espacio familiar en el que agasajar a amigos, parientes e invitados con los productos típicos de la tierra, _________, cantar, mantener una buena conversación y, por supuesto, bailar _________.

Este ambiente cálido y festivo se traslada también al exterior. La gente suele bailar en la ______ y el carácter abierto de los sevillanos invita a unirse a la celebración a todo el que pasa. Conviene que tenga en cuenta que la mayoría de las casetas son privadas. Se accede a ellas por ________ de algún socio o conocido. Aunque también las hay _______ y de acceso libre. En la oficina de información situada en la entrada de la feria le indicarán cuáles son.

Mientras dura la fiesta la gente viste los trajes típicos andaluces. Los ________ con _________, y las ______ con el ___________ o de gitana. Por el día, la feria se llena con cientos de amazonas, jinetes y carruajes ricamente adornados. Es el llamado ____________, en el que puede participar _______ una calesa con conductor del servicio regular. Al lado del recinto ferial se sitúa la Calle del Infierno. Es una zona lúdica muy animada, con multitud de atracciones para niños y adultos y _______ donde tomar una bebida o un refrigerio. Otro elemento imprescindible son los toros. Cada tarde la Plaza de la Maestranza se llena para presenciar la correspondiente corrida. Las entradas y abonos se pueden adquirir anticipadamente llamando por teléfono o en la página web de la propia plaza. Y tras una _______ de diversión, un impresionante espectáculo de fuegos artificiales, el domingo a ________, se despide la Feria de Abril hasta el año siguiente.

Ver la Solución.

4. Comentarios de otros viajeros en Tripadvisor

  • “Tienes que tener en cuenta que la mayor parte de las casetas son privadas. Esto significa que no está permitido el acceso libre al público. Hay algunas casetas públicas. Puedes encontrar información para acceder a ellas en la oficina de información situada en la entrada de la feria.”
  • “En la época de feria los precios de los alojamientos aumentan bastante y se llenan. Por tanto, es mejor reservar con tiempo suficiente.”
  • “Si quieres podéis mirar pensiones u hostales, suelen estar cuidados. Son mucho más económicos que los hoteles o los apartamentos.”
  • “Comer y beber no es ningún problema. Vayas donde vayas y mires donde mires hay bares para tapear por el centro.”
  • “Al realizarse en un recinto ferial aparte (no en el centro histórico, sino cruzando el río) la feria de Sevilla os va a permitir no solo disfrutar de la feria sino también de los monumentos y demás.”

 

¡Estáis todos invitados!

La Fiera di Siviglia può essere il punto di partenza del tuo spettacolore tour in Andalusia. Al rientro, scrivici per condividere con noi la tua esperienza.

Per maggiori informazioni sulla Fiera di Siviglia, visita il sito di Spain Info.

Per maggiori informazioni sul tour in Andalusia, visita il sito ufficiale cliccando qui.

Se cerchi altre lezioni di spagnolo, puoi leggere gli articoli:

Abbiamo stretto una partnership con una scuola di Salamanca. Per maggiori informazioni, contattaci. Chiamaci a Forlì al n° 0543 23916 oppure a Ravenna al n° 0544 202061.

In alternativa, inviaci una e-mail con il tuo recapito e ti richiamiamo noi: formazione@actionlineitaly.com

Se ti interessano i corsi di inglese all’estero, visita la nostra pagina dedicata al Regno Unito.

Se ti interessano i corsi di tedesco all’estero, visita la nostra pagina dedicata alla Germania.

A questo punto non resta che augurarti un BUON TOUR IN ANDALUSIA!

 

 

 

Impara le lingue con Duolingo e Busuu

Duolingo e Busuu, due app per le lingue a confronto

Come imparare una lingua con i corsi online di Duolingo e Busuu

Corsi di linguePerché Duolingo e Busuu?

È chiaro che con un’app non si può imparare tutto, ma per muovere i primi passi con una lingua straniera o anche per esercitarsi e ripassare quanto studiato in classe possiamo sfruttare i corsi online disponibili per smartphone e tablet.

Premesso che le app per le lingue non possono sostituire un corso di lingua in aula, esse rappresentano comunque una buona opportunità per continuare ad imparare nei ritagli di tempo.

Ormai tutti noi abbiamo sempre sott’occhio il telefono, quindi possiamo approfittare anche solo di 10 minuti “morti” per fare esercizio, ad esempio quando siamo in viaggio o in coda al supermercato.

Abbiamo testato per voi due tra le app più famose, Duolingo e Busuu.

 

 

DUOLINGO E BUSUU A CONFRONTO

  1. Valutazione generale
  2. Metodo di apprendimento
  3. Come sono suddivise le lezioni
  4. Tipologia di esercizi
  5. Progresso personale
  6. Pro e contro

 

  1. Valutazione generale

DUOLINGO

  • Si presenta un po’ come un gioco, con un’interfaccia semplice e intuitiva. Le immagini sono divertenti e accattivanti. Il gufetto mascotte di Duolingo ti accompagna nell’apprendimento.
  • È adatto a tutte le fasce d’età e specialmente a chi sta già imparando una lingua per ripassare e fare esercizio quotidianamente.
  • L’applicazione è completamente gratuita.

BUSUU

  • Ha un contenuto ricco e articolato, con un’ampia varietà di esercizi.
  • Consente un maggiore approfondimento della lingua straniera, ma richiede anche una maggiore disponibilità di tempo.
  • È gratuito, ma richiede di passare alla versione Premium, con un abbonamento mensile, se si desidera svolgere lezioni più approfondite.
  • È maggiormente adatto agli adulti.

 

2. Metodo di apprendimento

DUOLINGO

  • L’apprendimento si basa sulla ripetizione (uso di flashcard e audio di parole e frasi).
  • È interessante il fatto che gli esercizi non si limitano a quelli di scrittura, ma bisogna anche parlare!
  • È stimolante perchè ti fa guadagnare dei punti per le risposte corrette, mentre se sbagli perdi punti. I cuoricini e il contatore dello slancio ti motivano e ti fanno rimanere fedele all’apprendimento.

BUSUU

  • L’apprendimento si basa anche in questo caso sulla ripetizione di parole e frasi, con l’ausilio di flashcard e ascolto della pronuncia da parte di un madrelingua.
  • La cosa davvero interessante di questa app è che si può interagire con altri utenti. C’è infatti la possibilità di collegarsi con dei madrelingua in modo da affinare le proprie “tecniche” linguistiche, ottendendo il feedback dei propri esercizi e correggendo gli esercizi di altri utenti.

 

3. Come sono suddivise le lezioni

DUOLINGO

  • Prima di iniziare, l’applicazione ti offre un test per verificare il tuo livello.
  • Il corso è suddiviso in unità didattiche incentrate su argomenti molto semplici (es. la famiglia, gli animali, il cibo) e su nozioni basiche di grammatica (es. gli aggettivi, le preposizioni, i tempi verbali).
  • Le lezioni devono essere fatte in successione, si parte dalle basi e pian piano si arriva fino ai livelli più difficili.
  • È interessante il fatto che i più esperti possono “sbloccare” i contenuti per passare a lezioni successive superando un test (“Supera con esame”).
  • Le lezioni già svolte si possono ripetere in qualsiasi momento e, in aggiunta, ci sono esercizi di memoria che si possono fare per non scordare quello che si è appreso.

BUSUU

  • Il corso è suddiviso in unità didattiche raggruppate in livelli di apprendimento in linea con il Quadro Europeo di riferimento per l’apprendimento delle lingue (A1, A2, B1, B2).
  • Le lezioni sono divise per argomenti (es. la mia giornata, fare la spesa, andare in vacanza, cucina, ecc.) e offrono le nozioni necessarie a destreggiarsi in svariate situazioni concrete.
  • Le unità didattiche possono essere svolte anche non in ordine, ma a nostra scelta!

 

4. Tipologia di esercizi

DUOLINGO

  • Contiene esercizi autocorrettivi, sia scritti che orali, come esercizi di pronuncia, ascolto, traduzione e a scelta multipla.
  • Le attività sono brevi, semplici e ripetitive.
  • Gli esercizi non sono solo quelli scritti, ma bisogna anche parlare!
  • È simpatico e divertente il sistema di “sfidare gli amici” attraverso il punteggio.
  • Mancano dei veri e propri esercizi di scrittura per il consolidamento della capacità di espressione scritta.
  • Mancano le spiegazioni di grammatica.

BUSUU

  • Esercizi brevi ma efficaci, da fare durante una pausa al lavoro o in viaggio.
  • Il corso gratuito mette a disposizione esercizi di VOCABOLARIO, DIALOGO, SCRITTURA, BUSUUTALK (chat in cui si può scrivere o parlare con un madrelingua), REVISIONE.
  • Se si fanno degli errori in un esercizio bisogna ripetere l’esercizio fino a che non si ottiene il punteggio minimo richiesto (ad es. 8 su 9 punti). Solo così si può passare all’esercizio successivo all’interno dell’unità didattica.
  • Non offre una vera e propria grammatica, però man mano durante le lezioni  vengono mostrati dei CONSIGLI di grammatica.
  • È stimolante il fatto che gli esercizi di scrittura proposti verranno corretti da utenti madrelingua e anche voi potrete correggere gli altri!

 

5. Progresso personale

DUOLINGO

  • L’applicazione ti tiene costantemente aggiornato sui tuoi progressi mostrandoti la percentuale del tuo apprendimento in alto a destra nella schermata principale. Il “contatore dello slancio” ti dice quanto tempo hai dedicato all’apprendimento.

BUSUU

  • Il programma ti mostra la percentuale del tuo progresso personale.
  • Nella sezione “Il mio Vocabolario” si trova un riepilogo dei termini appresi e si possono fare dei test sulle lezioni svolte.

 

6. Pro e contro

DUOLINGO

Pro:

  • Gratis, divertente e coinvolgente, trasforma lo studio in un gioco.
  • Completamente gratuito

Contro:

  • Esercizi un po’ troppo ripetitivi. A volte le frasi proposte per esercitarsi sono un po’ assurde e poco sfruttabili in un contesto di vita reale.

BUSUU

Pro:

  • Ricco di contenuti, fa riferimento a situazioni concrete, ampia varietà di esercizI
  • Ti permette di interagire con utenti reali.

Contro:

  • Ti fa ascoltare la pronuncia corretta di parole e dialoghi ma non ci sono esercizi in cui ricevi un feedback sulla tua pronuncia.
  • Per sbloccare tutte le lezioni bisogna pagare un abbonamento.

 

Adesso che hai tutti gli elementi a disposizione puoi fare la tua scelta!

Noi continueremo a darti consigli: nel prossimo articolo dedicato alle app per imparare le lingue ti presenteremo il corso online di Aba English.

Stay tuned!

 

Continua a seguirci e mandaci i tuoi quesiti e commenti!

Di seguito i nostri contatti:

 

 

 

 

 

DELE

DELE, la certificazione linguistica per lo spagnolo

Come prepararsi a sostenere l’esame per il DELE: informazioni, modelli d’esame e suggerimenti

Stai studiando lo spagnolo e vorresti ottenere un diploma che attesti il tuo livello di conoscenza della lingua? Ecco cosa devi sapere a proposito della certificazione linguistica per lo spagnolo, il diploma DELE.

  1. Cos’è il DELE
  2. Quali sono i vantaggi di possedere un diploma DELE
  3. Quali sono gli esami offerti
  4. D.E.L.E. escolar
  5. Quando sono gli esami
  6. Com’è strutturato l’esame
  7. Scaricare i modelli d’esame
  8. Come prepararsi 

 

COS’ È IL D.E.L.E.

Instituto Cervantes

D.E.L.E. significa Diploma de Español como Lengua Extranjera. I DELE sono dei titoli ufficiali riconosciuti internazionalmente che attestano il livello di conoscenza e dominio dello spagnolo come lingua straniera.  Dal 1988 vengono rilasciati in tutto il mondo dall’Istituto Cervantes, in collaborazione con l’Università di Salamanca, per conto del Ministero Spagnolo della Pubblica Istruzione.

I diplomi DELE si ottengono dopo aver superato un esame presso una scuola o istituto accreditato dall’Instituto Cervantes.

Per conoscere il centro accreditato più vicino a te clicca qui.

 

QUALI SONO I VANTAGGI DI POSSEDERE UN DIPLOMA D.E.L.E. 

I DELE sono gli unici diplomi rilasciati dal Ministero dell’Istruzione spagnola riconosciuti su scala internazionale.

Hanno vigenza indefinita.

Godono di un elevato prestigio da parte degli istituti di formazione e imprenditoriali sia in Spagna che nei paesi in cui sono sostenuti gli esami.

In Spagna sono riconosciuti dai principali organismi pubblici, dal Ministero della Giustizia, della Sanità, dall’amministrazione generale dello stato e per l’omologazione dei titoli di studio acquisiti in altri paesi.

 

QUALI SONO GLI ESAMI OFFERTI

Universidad de Salamanca

L’instituto Cervantes offre 8 esami DELE che certificano la conoscenza della lingua spagnola in corrispondenza a 6 livelli (in linea con il  Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue).

Vediamo quali sono:

  • Livello A1: attesta la competenza linguistica sufficiente per comprendere e utilizzare espressioni d’uso quotidiano e frequente, rivolte a soddisfare le esigenze più immediate;
    • Livello A1 escolar (appositamente per gli studenti delle scuole secondarie dagli 11 ai 17 anni)
  • Livello A2 (introdotto nel 2010): attesta la competenza linguistica per capire espressioni di uso frequente e districarsi in situazioni rilevanti;
  • Livello B1: attesta la competenza linguistica sufficiente a fronteggiare situazioni normali della vita quotidiana e comunicare desideri e necessità a livello basico;
    • Livello A2/B1 escolar (appositamente per gli studenti delle scuole secondarie dagli 11 ai 17 anni)
  • Livello B2: attesta una conoscenza della lingua sufficiente ad affrontare situazioni normali della vita quotidiana che non richiedano un uso specialistico della lingua;
  • Livello C1 (introdotto nel 2010): attesta una capacità linguistica e di espressione sciolta e naturale in situazioni sociali, accademiche e professionali, insieme alla comprensione e produzione di testi complessi;
  • Livello C2: attesta la padronanza linguistica necessaria per risolvere situazioni che richiedano un livello elevato nell’uso della lingua e la conoscenza della cultura spagnola.

 

D.E.L.E. ESCOLAR

strumenti per le lingue

Gli esami DELE per studenti (escolar) prevedono delle prove adatte a candidati di età presumibilmente compresa tra gli 11 e i 17 anni. Anche gli argomenti proposti sono di interesse giovanile.

Inoltre, l’esame DELE A2/B1 scolastico offre la possibilità di ottenere una certificazione di livello A2 o B1 a seconda dei risultati delle prove d’esame. Pertanto, con un solo esame si può ottenere uno dei due livelli di riferimento.

 

QUANDO SONO GLI ESAMI

  • Per gli studenti (DELE ESCOLAR): nei mesi di MAGGIO E NOVEMBRE. Vedi le date
  • Per gli adulti: nei mesi di FEBBRAIO, APRILE, MAGGIO, LUGLIO, SETTEMBRE OTTOBRE, NOVEMBRE. Vedi le date

Clicca qui per trovare il centro accreditato più vicino a te.

 

COM’È STRUTTURATO L’ESAME

Ogni esame si divide in scritto e orale, con una durata che va da 1 ora e 30 minuti a 4 ore e 30 minuti per la parte scritta e da 10 a 20 minuti per quella orale, a seconda del livello.

 

 

L’esame è composto da 4 parti:

  1. prova di comprensione scritta
  2. prova di comprensione orale
  3. prova di espressione scritta
  4. prova di espressione orale

Consulta questa pagina. Troverai tante informazioni utili per il livello di tuo interesse e protrai scaricare le guide agli esami.

 

SCARICARE I MODELLI D’ESAME

L’Instituto Cervantes mette a disposizione alcuni modelli di esame somministrati negli anni passati (con relative Soluzioni) sui quali è molto utile esercitarsi.

Scarica di seguito il/i modello/i d’esame di tuo interesse

LIVELLO A1, LIVELLO A2, LIVELLO B1, LIVELLO B2LIVELLO C1, LIVELLO C2

Ulteriore materiale è reperibile sul sito dell’Instituto Cervantes. Clicca qui.

 

COME PREPARARSI 

Imparare lo spagnoloÈ innanzitutto molto importante familiarizzare con le prove d’esame. Vi consigliamo pertanto di esercitarvi il più possibile utilizzando i modelli disponibili online (vedi sopra).

A distanza di qualche giorno ripetete gli esercizi delle prove ripassando contemporaneamente le nozioni in cui siete più carenti. La costanza premia con buoni risultati!

Leggete il più possibile giornali e riviste online in spagnolo, così migliorerete le vostre capacità di comprensione di testi scritti.

Ascoltate la radio e le news in spagnolo per migliorare la comprensione orale. Se volete sapere in quali siti trovare delle risorse utili gratuite, continuate a seguirci. Stiamo preparando un articolo dedicato ai migliori strumenti on line per migliorare lo spagnolo.

Per la parte orale consigliamo anche scambi linguistici con un madrelingua (Leggi il nostro articolo sulle lezioni via Skype). Oppure potete provare ad allacciare contatti con un madrelingua tramite il sito Conversation Exchange: dovrete registrarvi indicando lingua madre, lingua straniera da praticare e livello, e modalità dello scambio (conversazioni via Skype, Whatsup, Facebook Messenger, ecc.).

 

Hai ulteriori quesiti o richieste?

Contattaci e faremo il possibile per aiutarti:

 

Se questo articolo, ti è piaciuto potrebbero anche interessarti:

 

 

Lezioni di tedesco

Lezione di tedesco …in maschera!

Al Carnevale in Germania per una lezione di tedesco speciale

Il successo dell’articolo sul periodo dell’Avvento in Germania ci ha fatto capire che c’è interesse verso il tedesco. E anche verso usi, costumi e tradizioni dei nostri vicini.

Allora oggi parliamo di Carnevale. Sì, perché il carnevale a Colonia è una cosa seria!

Anche i compunti tedeschi festeggiano il carnevale, sebbene non in tutte le regioni! E lo fanno proprio di gusto e con piacere. Canti, balli e travestimenti con immancabili fiumi di birra!

Parliamo dei Länder renani Nordrhein-Westfalen e Rheinland-Pfalz. Per capirci: a ovest karnevaldella Germania, al confine con la Francia, nelle città di Colonia, Düsseldorf e Magonza.

Qui il carnevale si chiama Karneval. Nella Germania meridionale, in Austria e in Svizzera il carnevale viene chiamato Fasching o Fastnacht.

Cosa troverai nel nostro articolo?

  1. un po’ di curiosità sul Carnevale
  2. come si svolge il Carnevale
  3. la lezione di tedesco legata alle parole del Carnevale
  4. un esercizio (livello intermedio)

Un po’ di curiosità

L’articolo inizia con un po’ di curiosità…non solo linguistiche.

La parola Fastnacht combina il verbo fasten (digiunare) e il sostantivo Nacht (notte). Il Carnevale precede infatti il periodo di digiuno, ossia la quaresima.

In molti paesi europei ci si maschera e si organizzano rumorosi cortei in strada. È il modo di esprimere la voglia di porre fine al lungo inverno. Ma anche incutere paura agli spiriti maligni che possono minacciare i raccolti. E svegliare gli spiriti benigni della primavera.

Il periodo carnevalesco, secondo la tradizione renana, comincia ufficialmente l’11 novembre (11.11. “Elften im Elften”) alle ore 11:11. È addirittura considerata la quinta stagione dell’anno: “die fünfte Jahreszeit”.

Questa tradizione è legata a doppio filo con la festa di San Martino.

La festa di San Martino cade il giorno 11 novembre e metteva fine all’anno “contadino”. Si faceva festa stappando il vino nuovo e facendo banchetti. Seguiva in genere un periodo simile a quello del digiuno quaresimale, prima di arrivare alle festività natalizie.

Probabilmente, l’altro termine usato per indicare il carnevale, ossia Fasching, deve la propria terminologia a questa usanza.

Deriverebbe dal composto Fastenschank, che combina analogamente il verbo fasten, digiunare, al sostantivo Schank che significa mescita.karneval-2

Come si svolge il Carnevale

In Renania, gli eventi prendono il via l’11 novembre. Proseguono fino a Altweiberfastnacht, ossia il giovedì grasso precedente il mercoledì delle ceneri.

Letteralmente Altweiberfastnacht significa “notte di digiuno delle donne vecchie”. La giornata del giovedì grasso è di fatto dedicata alle donne in generale, sia anziane sia giovani.

In quella giornata si mascherano, hanno il pieno comando e possono “punire” gli uomini tagliando loro la cravatta.

Di contro, incontrando un uomo al quale sia stata “mozzata” la cravatta, le donne sono autorizzate a distribuire baci consolatori.

La tradizione renana prevede l’elezione di un consiglio (Elferrat). Composto da undici membri, ha il compito di pianificare e organizzare le manifestazioni carnevalesche.

Far parte di questo consiglio è ritenuto un grande onore. Durante le sue riunioni si canta nel tipico dialetto di Colonia, detto Kölsch, si balla e si fanno discorsi.

ll momento clou di ciascuna riunione consiste nell’arrivo della triade, Dreigestirn. Composta da tre personaggi, viene proclamata agli inizi di gennaio.

È formata dal principe (Prinz), dal contadino (Bauer) e dalla vergine (Jungfrau).

Der Prinz è l’eroe e il re del carnevale e sfila sul carro più sontuoso.

Der Bauer è il simbolo della forza difensiva della città di Colonia. È il custode delle chiavi della città e porta con sé l’arnese per trebbiare.

karneval-3Die Jungfrau incarna l’inespugnabilità della città di Colona. Le mura turrite che la difendevano sono riprese infatti nei motivi della corona d’oro che porta in testa. Dall’altro lato porta uno specchio, simbolo della vanità femminile.

Il compito della triade è talmente di responsabilità che fino a carnevale gli eletti si mettono in ferie non retribuite per adempiere ai compiti previsti dal loro ruolo.

Quindi, dal giovedì grasso Altweiberfastnacht fino a Fastnachtsdienstag, martedì grasso, la città di Colonia è “chiusa per Carnevale”. Letteralmente! Persino scuole e università chiudono i battenti.

Di giorno e di notte si può incontrare gente travestita, c’è musica nelle strade e le birrerie sono affollate.

L’apice del carnevale è rappresentato dal corteo del lunedì grasso, Rosenmontag. Dai carri si lanciano caramelle e dolciumi sulla folla. Non mancano gruppi di maschere a piedi e bande. E ovviamente i carri della triade.

Curioso vedere dei picchetti di guardie in uniforme. Ricordano ironicamente la ritirata delle truppe francesi nell’anno 1823 e sfoggiano rose nelle canne dei fucili.

Annualmente, le manifestazioni carnevalesche attirano due milioni di visitatori nella città del duomo. Analogamente alla tradizione artigianale italiana tramandata a Viareggio, Fano o Putignano, anche qui molti appassionati lavorano alla realizzazione dei carri durante quasi tutto l’anno precedente la manifestazione.

Le parole del Carnevale

La nostra lezione di tedesco di oggi si concentra sul vocabolario. Le parole in tedesco sono spesso composte. Il nostro articolo sul Carnevale ce ne ha fatte incontrare tante.

Ricorda che in tedesco i sostantivi hanno sempre la lettera maiuscola.

Studiamole insieme.

Carnevale = Fastnacht. La parola combina il verbo fasten (digiunare) + il sostantivo Nacht (notte).

Quaresima = Fastenzeit. Letteralmente tempo del digiuno. La parola combina il verbo fasten (digiunare) + Zeit (tempo).

Stagione dell’anno = Jahreszeit. Jahr (anno) + Zeit (tempo/periodo di tempo)

Triade = Dreigestirn. La parola è composta dal numero drei (3) + Gestirn (astro).

Giovedì grasso = Altweiberfastnacht. Letteralmente “notte di digiuno delle donne vecchie”. Come in inglese, si può provare a tradurre partendo dalla fine della parola.

Nacht (notte) + fasten (digiunare) + Weib (donna) + alt (vecchio)

Martedì grasso = Fastnachtsdienstag. Letteralmente “martedì prima della notte del digiuno”. Si compone del verbo fasten (digiunare) + Nacht (notte) + Dienstag (martedì).

Lunedì grasso = Rosenmontag. I fratelli Grimm nel loro Vocabolario di tedesco vi leggono la combinazione di “rasender Montag”, letteralmente “lunedì indemoniato/furioso”. Forse perché vigilia del periodo quaresimale durante la quale si poteva ancora per poco indulgere nei bagordi e nei divertimenti.

Mercoledì delle ceneri = Aschermittwoch. La parola è composta da Mittwoch (mercoledì) + Asche (cenere).

A questo punto, avrete la curiosità di conoscere anche gli altri giorni della settimana. Ve li elenchiamo.Lezione di tedesco

Lunedì Montag
Martedì Dienstag
Mercoledì Mittwoch
Giovedì Donnerstag
Venerdì Freitag
Sabato Samstag
Domenica Sonntag

“Tag” è la parola che traduce “giorno”

Se sei stato in Germania, ti ricorderai il saluto “Guten Tag“. Corrisponde al nostro “Buongiorno”.

Oppure avrai sentito “Guten Morgen“. Un’espressione simile alla precedente. La parola “Morgen” corrisponde al nostro “mattino”.

SEGUICI!
Stiamo preparando una lezione di tedesco dedicata al frasario per i viaggi.
Oltre ai saluti, troverai altre frasi utili da conoscere per fare una vacanza dove si parla tedesco.

Esercizio (livello intermedio)

Rispondi alle domande e inviacele a formazione@actionlineitaly.com
La nostra insegnante di tedesco correggerà le prime 10 ricevute.

Fragen zum Thema Karneval

1) Ist „Karneval“ das einzige Wort auf Deutsch, um dieses Fest zu bezeichnen?
 Il termine „Karneval“ è l’unico possibile in tedesco per descrivere questa festa?

2) In welchem Land und insbesondere in welcher Stadt wird Karneval besonders tief gefühlt und gefeiert?
In quale regione e in quale città, nella fattispecie, il carnevale è particolarmente sentito e festeggiato?

3) Welche Figuren bilden das Dreigestirn?
Quali figure compongono la triade?

4) An welchem Termin beginnt die Karnevalssession?
In quale data comincia la sessione carnevalesca?

5) Wann endet der Karneval genau?
Esattamente quando termina il periodo carnevalesco?


ADESSO TOCCA A TE!

Non ti resta che comprare un Karnevalskostüm! Verklaide Dich e prendi parte al Karnevalszug!

Non conosci queste parole? Cercale on line. A noi piace il Pons.

Se vuoi organizzare il tuo viaggio, prova a guardare nel sito ufficiale della città di Colonia.

Per info o segnalazioni: 0543 23916 – 0544 202061 – formazione@actionlineitaly.com

Lezione di inglese

A lezione di inglese con la moda

Imparare divertendosi? Si può! Con la nostra lezione di inglese

Parlare di shopping non è mai stato così semplice! Questa lezione di inglese ti guiderà attraverso un mondo affascinante, quello della moda!

La moda è uno dei motivi per cui siamo conosciuti in tutto il mondo.

Eppure noi italiani siamo piuttosto in difficoltà quando dobbiamo tenere una conversazione in inglese sul tema del vestiario.

In questa lezione di inglese si parlerà di CLOTHING (vestiario).

Contenuto della lezione

  1. English video and picture on clothing items
  2. Word matching exercise
  3. Glossary of adjectives and expressions
  4. Fill in the gaps exercise
  5. Short video from the movie “Confessions of a Shopaholic”

 

EXCERCISE 1.  Watch this VIDEO and listen to the basic words of clothing, then look at the picture below.

clothes

 

EXERCISE 2. Match each word with its definition

BLOUSE SUIT HIGH HEELS BATHROBE DRESS SHORTS BRA OVERCOAT  DRESSING GOWN  SWEATER
  1. a piece of clothing for women or girls that covers the top half of the body and hangs down over the legs
  2. a jacket and trousers or a jacket and skirt that are made from the same material
  3. a loose piece of clothing like a coat, usually made of thick towelling material, worn informally inside the house, especially before or after a bath
  4. a long thick coat worn in cold weather
  5. a piece of clothing, typically with long sleeves and made from wool, that is worn on the upper part of the body
  6. women’s shoes in which the heels are raised high off the ground
  7. trousers that end above the knee or reach the knee, often worn in hot weather or when playing a sport
  8. a shirt for a woman or girl
  9. a loose piece of clothing like a coat, worn informally inside the house, especially before getting dressed in the morning or after getting undressed in the evening
  10. a piece of clothing that is worn by women under other clothes to cover and support the breasts

 

EXERCISE 3. GLOSSARY

Read this glossary including adjectives and expressions to talk about clothing

Adjectives

  • casual: not formal
  • classic: a simple, traditional style that is always fashionable
  • smart: the kind of clothes worn for a formal event
  • timeless something that doesn’t go out of fashion
  • vintage: clothes from an earlier period Ellen was shopping at a thrift store last week and she found an amazing vintage Chanel jacket
  • must-have: highly essential clothes that you must have in your wardrobe this season. Clothing must-haves are highly fashionable and therefore in demand
  • stylish / fashionable: wearing clothing that is popular now
  • latest: newest, most recent
  • in: popular, fashionable; short for ‘in style’
  • hot: wanted, everybody has to have it
  • trendy: what everyone else is wearing right now; a new, popular style

Expressions

  • to be on trend: to be very fashionable
  • to look good in: to wear something that suits you
  • to suit someone: to look good on someone
  • to get dressed up: to put on nice clothes, often to go out somewhere special
  • to go out of fashion: clothes that are not in fashion any more
  • to be old fashioned: to wear clothes or do something that is no longer in style
  • to have an eye for (fashion): to have a good taste and know what is “in fashion” and what is not
  • to have a sense of style: to know what looks good on you and have your own style and taste
  • to be dressed to kill: wear something with an intention to stand out/impress people and be noticed
  • to dress for the occasion: to wear something in the right place at the right time
  • to be well dressed: attired in clothing that is of fashionable, expensive and properly fitted
  • fashion icon: someone or something who is very well known as an example of style and high fashion
  • fave: informal, slang, short for ‘favourite’

 

EXERCISE 4. Fill in the gaps with one of the words/expressions in the GLOSSARY above (sometimes there is more than one possibility)

a. Stella McCartney is my _______ fashion designer.

b. The new Prada boots are so _______ all the stores are sold out and there is a waiting list for them!

c. Crocodile bags are very _______ this season.

d. Do you wear the _______ fashion trends, or wear what is comfortable for you?

e. The new Prada handbag is this season’s _______ accessory!

f. Ralph Lauren has put his unique touch on the _______ womens’ black dress.

g. Ellen was shopping at a second-hand shop last week and she found an amazing _______ Chanel jacket.

h. The man was ____________ in a tuxedo, hat, gold watch and expensive shoes, because he was going to accept an award.

i. Sally _____________ her new dress.

 

Solutions for exercises 2 and 4

 

EXERCISE 5. Enjoy yourself watching a short video from the movie “Confessions of a Shopaholic”.confessions-of-a-shopaholic

Are you a shopping addict like the film protagonist Becky Bloomwood? What kind of clothes/accessories (casual, classic, trendy…..shoes, scarves, glasses, hats….) do you like wearing/buying?

IMPORTANT: Write us about your shopping habits on formazione@actionlineitaly.com. We shall correct your English text and return it to you by e-mail, so you’ll be able to check your work and improve your writing skills.

Se la nostra lezione di inglese sulla moda ti è piaciuta, condividila con Facebook, Twitter, Linkedin, Google+. Fai sapere ai tuoi amici che hai trovato del materiale utile e … diverso dal solito!

Ti possono interessare anche altri articoli:

 

 

Corsi di lingue

Programmi dei corsi di lingue

Cosa si studia nei nostri corsi di lingue?

Viene spontaneo chiedere “cosa si studia in un corso base di spagnolo?”, oppure “che argomenti vengono trattati in un corso intermedio di inglese?”.

Mi preme specificare che il vantaggio dei nostri corsi di lingue è che i contenuti sono personalizzabili in base al ruolo ricoperto in azienda e al settore di appartenenza. Inoltre il ritmo di lavoro varia quando si è in un gruppo o in un corso individuale.

Ci sono corsi che prevedono la formula blended, ovvero lezioni in aula e momenti di conversazione via skype, legati principalmente alla necessità di una estrema flessibilità di giorni e orari per adeguarsi agli spostamenti dei commerciali e – in secondo luogo – per ridurre i costi.

Per tutti i corsi di lingue è possibile usufruire gratuitamente delle attività preparatorie: in base al test di ingresso e al modulo delle esigenze linguistiche, è possibile consigliare allo studente tutta una serie di risorse e di attività da svolgere prima dell’avvio del corso, per arrivare più preparato e investire meglio il tempo trascorso in aula.

Puoi leggere di più nell’articolo dedicato: Arriva preparato al corso di inglese!

Prima dell’avvio del corso, viene chiesto di svolgere un breve test scritto e di compilare un’indagine delle esigenze linguistiche.

A titolo esemplificativo, riportiamo due programmi (Spagnolo base e Inglese intermedio) pensati per corsi di lingue di 30 ore, con incontri che variano dai 90 ai 120 minuti. Sono programmi generici, che vanno poi adattati in base ai partecipanti (livello di partenza e obiettivi).

CORSO BASE DI SPAGNOLO

Corso-Spagnolo

Obiettivi generali. Il corso mira a dare agli studenti la possibilità di:

  • comprendere e utilizzare espressioni di uso frequente in situazioni di vita quotidiana, come frasi semplici necessarie per soddisfare necessità di tipo immediato.
  • presentarsi e presentare a un’altra persona
  • chiedere e dare informazioni base sul luogo in cui vivete, la vostra famiglia e le persone che conoscete.
  • essere in grado di relazionarsi con il proprio interlocutore in modo semplice (quando questi dimostra di cooperare, esprimendosi lentamente e in modo chiaro)
  • saper utilizzare lo spagnolo per affrontare situazioni semplici e di uso quotidiano che richiedono uno scambio semplice e diretto di informazioni su temi di tutti i giorni, che si conoscono.

Contenuti

  • presentarsi e presentare altre persone
  • saluti formali e informali
  • descrivere persone e oggetti
  • esprimere stati d’animo
  • chiedere ora e data
  • fissare un appuntamento
  • offrire qualcosa a qualcuno
  • ordinare al bar/ristorante
  • chiedere informazioni stradali
  • chiedere informazioni di viaggio (es. orari del treno, cose da vedere ecc.)
  • gestire una semplice telefonata

Aspetti grammaticali

  • regole base di pronuncia
  • sostantivi: formazione del femminile e del plurale
  • gli articoli determinativi e indeterminativi
  • i numerali
  • presente indicativo dei verbi regolari e dei principali verbi irregolari
  • uso di muy e mucho
  • confronto ser/estar e hay/estar
  • aggettivi e pronomi dimostrativi
  • aggettivi e pronomi possessivi
  • le preposizioni: a, en de, desde, hasta, entre, por, para
  • verbi modali: poder, querer, tener que
  • participio passato e preterito perfecto (he comprado)
  • uso delle espressioni acabar de, estar + gerundio, ir + infinito

 

inglese per bambini

CORSO INTERMEDIO DI INGLESE

Obiettivi generali. Il corso mira a dare agli studenti la possibilità di:

  • ampliare il lessico e la fraseologia a loro disposizione
  • dare più sicurezza nell’esposizione orale
  • migliorare le capacità di ascolto
  • favorire padronanza e comprensione di dettagli e sfumature per una comunicazione corretta ed efficace

Contenuti

  • Presentare se stessi, la propria azienda e i prodotti
  • Partecipare ad una riunione: esprimere opinioni (accordo/disaccordo), interrompere, chiedere chiarimenti, fare delle proposte
  • Trattativa commerciale: linguaggio utile per la negoziazione, fare concessioni, trovare un punto di incontro su condizioni di pagamento, prezzo, consegna ecc.
  • Al telefono: fissare, posticipare e disdire appuntamenti; prendere un ordine, rispondere ad un sollecito o un reclamo
  • Corrispondenza: la scrittura efficace delle e-mail
  • Preparare una presentazione con supporti visivi, strutturarla utilizzando il linguaggio corretto, descrivere tendenze, relazionare su risultati/numeri, lanciare un nuovo prodotto
  • Social interaction: pranzi di lavoro, conversazioni informali, parlare del più e del meno, parlare di differenze culturali ecc.

Aspetti grammaticali

  • ripasso tempi verbali: present simple, present continuous, present perfect, past simple, past continuous, condizionale
  • periodo ipotetico
  • discorso indiretto
  • connettori
Beatrice Balducci

Beatrice Balducci

Per i programmi di altre lingue e altri livelli, contattatemi via e-mail scrivendo a formazione@actionlineitaly.com o telefonando al n° 0544.202061 (sede di Ravenna). In alternativa, chiamate lo 0543.23916 dove le mie colleghe della sede di Forlì sapranno darvi utili informazioni.

campionato inglese

Lezione sul campionato inglese

Perché è utile conoscere la terminologia calcistica e le espressioni più usate quando si parla di campionato inglese?

imagesQuando si fa affari con clienti stranieri, il campionato inglese, la “liga” spagnola, la Champions league, ecc. possono essere argomenti di conversazione.

Rimani quanto più diplomatico possibile ed evita di schierarti per una squadra piuttosto che l’altra.

Ma è utile conoscere dei termini per parlare di calcio! La mimica aiuta, ma noi aiutiamo la mimica con un approfondimento terminologico.

Vorresti  trovare spunti di conversazione con gli amici e collaboratori all’estero? Fare qualche battuta sul calcio internazionale? sulle squadre italiane? o le partite appena giocate?

Anche la cena di lavoro più noiosa potrebbe essere alleggerita e diventare addirittura piacevole.

Di solito quando si pensa ad una lezione di inglese per adulti ci si immagina di affrontare argomenti quali descrivere se stessi e il proprio lavoro oppure il linguaggio delle negoziazioni.

Noi oggi parliamo di calcio.

Tutti sanno cosa significano corner, cross, offside. Perché si usano anche in italiano.

Se sei un appassionato di calcio internazionale, conoscerai altre espressioni. Ma sarai uno dei pochi.

Chi ha fatto al corso di inglese una lezione sul campionato inglese? Chi ha studiato il lessico del calcio e le espressioni necessarie per tenere una conversazione in inglese su questo argomento?

Credo che la risposta sia nessuno!

Ecco come è nata la nostra idea. Vogliamo proporvi qualcosa di unico!

Cosa troverai nel nostro articolo?

  1. telecronaca di una partita
  2. glossario
  3. video

1. Telecronaca di una partita

Qui trovi un testo in inglese estrapolato dalla telecronaca di una partita di calcio (Champions League, Manchester City-Barcelona 3-1 – 1 Nov 2016), seguito da un glossario di terminologia calcistica inglese-italiano.

Ovviamente questo glossario non è esaustivo, perché l’argomento è troppo vasto per trattarlo in un’unica volta.

Se l’argomento susciterà l’interesse di chi ci segue, il glossario potrà essere ampliato e arricchito di nuovi termini ed espressioni. Magari tratti dalla telecronaca di una partita del campionato inglese.

Scriveteci quindi le vostre impressioni!

download

ENGLISH TEXT (N.B. Nel testo sottostante sono evidenziati in grassetto i termini e le espressioni più importanti, inclusi nel glossario).

Champions League, Manchester City-Barcelona 3-1 – 1st Nov, 2016

Welcome to our minute-by-minute commentary of today’s match. Have fun.

Today’s referee will be Viktor Kassai. Barcelona will have the kick-off.

2’ Lionel Messi (Barcelona) displays his superb passing ability after picking out Neymar with a fine lofted pass and their attacking move continues.

3’ The assistant referee raises his flag. Sergio Aguero (Manchester City) is found offside.

7’ Lucas Digne (Barcelona) pulls the jersey of one of the opposition players, and Viktor Kassai blows his whistle for a foul.

9’ Fernandinho (Manchester City) commits an ugly challenge. The referee sees it and immediately blows the whistle. Barcelona are awarded a free kick.

10’ That was a poorly executed free kick from long distance. Lionel Messi (Barcelona) was trying to produce a cross into the penalty area, but his effort sailed off the pitch. The ball goes out-of-play and Manchester City will have a goal kick.

20’ Ivan Rakitic (Barcelona) can’t expect anything else than a yellow card for his hard tackle. And a yellow it is. Viktor Kassai doesn’t think twice to pull it out of his pocket.

21’ Goal! Neymar plays a pass to the feet of Lionel Messi (Barcelona), and he takes a shot from inside the box which goes into the bottom left corner. It’s 0:1.

28’ Neymar (Barcelona) zig-zags his way into the box and directs a shot into the top left corner, but the goalkeeper pulls off a miraculous stop. The ball is out-of-play. Barcelona win a corner kick.

29’ Neymar (Barcelona) makes an awful challenge on his opponent and can count himself very lucky for not receiving a red card from the referee.

38’ Luis Suarez (Barcelona) attempts to send over a cross in order to find one of his teammates, but an opposition defender averts the danger by intercepting the effort. The referee blows his whistle, Barcelona are awarded a corner kick.

39’ Goal! Ilkay Gundogan (Manchester City) scores after an assist by Raheem Sterling that allowed him to tap in the ball into an empty net. The score is 1:1.

45 + 1’ The first half of today’s match has just finished.

Second half

49’ Nicolas Hernan Otamendi (Manchester City) was trying to get to the ball but hit the legs of the opponent as well. Viktor Kassai blows the whistle for infingement. Barcelona are given an advantage. They have a free kick. Lionel Messi (Barcelona) puts a cross into the box from the free kick, but the defender gets there first.

51’ Kevin De Bruyne (Manchester City) produced a brilliant shot from about 20 metres straight into the roof of the net. The goalkeeper didn’t expect such a great free kick.

52’ The game is interrupted, a clear handball by Lucas Digne (Barcelona).

60’ Aleksandar Kolarov (Manchester City) is shown a yellow card by the referee for making a challenge on his opponent, but he looks angry with the decision. Fernandinho (Manchester City) is substituted due to injury. Pep Guardiola gives a chance to Fernando.

65’ Andre Gomes (Barcelona) latches on to a sweet pass on the edge of the box and unleashes a brilliant shot towards the goal, but he hits the crossbar!

66’ What a chance that is! Kevin De Bruyne (Manchester City) wastes a huge opportunity as he receives a beautiful pass on the edge of the box and fires towards the net, but unfortunately for him, he hits the right post!

68’ Raheem Sterling (Manchester City) is offside and the linesman raises his flag.

74’ It’s a goal! Sergio Aguero plays the ball to the feet of Ilkay Gundogan (Manchester City), who hits a tremendous first-time shot which goes into the middle of the net. The goalkeeper was unable to keep it out. 3:1.

74’ Sergio Busquets (Barcelona) attempts to discuss the decision with Viktor Kassai, but he soon realises that it’s not the right thing to do as he sees the yellow.

88’ Luis Suarez (Barcelona) sends in a pass which fails to reach any of his teammates.

90’ Jesus Navas (Manchester City) manages to dispossess his opponent of the ball, but he commits a foul in the process and the referee blows the whistle. Barcelona win a free kick. A promising situation for a direct shot. 3 additional min. will be played.

90 + 4’ That is the end of the match.

We have seen a great game today, let’s hope the players will be able to maintain these high levels of play in order to keep fans entertained in future games. Dominance of this game was on the home side. The home players pressed a lot which put the away team in difficult situations, but they still presented themselves with possession football.

2. Glossario Inglese-Italiano

Se vai a trovare un cliente inglese o se lo ricevi in visita, non perdere l’opportunità di commentare sul campionato inglese con questo utile glossario.

English Italiano
away team squadra ospite
box area
challenge contrasto
chance occasione
corner kick calcio d’angolo
counter attack contropiede
crossbar traversa
defender difensore
English championship
English soccer championship
campionato inglese
Campionato inglese di calcio
 first half / second half primo tempo / secondo tempo
 flag
to raise the flag
bandierina
alzare la bandierina
 foul
to commit a foul
fallo
commettere fallo
free kick
to win/to have/to be awarded a free kick
to take a free kick
calcio di punizione
avere un calcio di punizione
battere una punizione
 goal
ex. a brilliant shot towards the goal
it’s a goal!
 porta
es. un ottimo tiro in porta
rete! / goal!
 goal kick  rimessa dal fondo / rimessa del portiere
goalkeeper portiere
handball fallo di mano
home team/side squadra di casa
jersey
to pull the jersey of an opposition player
maglia
tirare la maglia di un avversario
kick-off calcio d’inizio
linesman guardalinee
lofted pass tiro alto, parabola, pallonetto
match partita
net rete (della porta)
offside fuorigioco
opponent (noun) avversario
opposition (adj.) avversario (aggettivo)
opposition player giocatore avversario
opposition defender difensore avversario
pass passaggio
penalty rigore
penalty area area di rigore
pitch campo
post palo
referee
assistant referee
arbitro
assistente dell’arbitro
score
to score (a goal)
punteggio
segnare (un goal)
shot
to take a shot
tiro
fare un tiro
stop parata
tackle scontro, contrasto
teammate compagno di squadra
whistle
to blow the whistle (for a foul)
fischietto
fischiare un fallo
yellow card
to receive a yellow card
cartellino giallo
ricevere un cartellino giallo

3. Video of the match


(17:23 minutes)

campionato inglese

Watch a short video of the match. Keep the glossary above for reference and try to get as many football words as you can.

How many words did you manage to note down?

 

 

Adesso potrai parlare del campionato inglese o della Champions League anche con clienti stranieri.

Se ti interessa esercitarti ancora sul calcio faccelo sapere e prepareremo altre attività specifiche per te (fill-in-the-blank, word matching, listening activities, etc.).

Scrivici su formazione@actionlineitaly.com

Skype: action_line

Tel. 0543 23916 (sede di Forlì) oppure 0544 202061 (sede di Ravenna).

Lezione di tedesco, l'Avvento

Lezione natalizia di tedesco

I tedeschi sentono molto il Natale e si preparano con anticipo

Durante l’Avvento – ovvero le quattro settimane che precedono il Natale – è un susseguirsi di preparativi. Anche noi vogliamo entrare nel clima natalizio, proponendoti questa canzoncina in tedesco:

Advent, Advent,
ein Lichtlein brennt.
Erst ein, dann zwei,
dann drei, dann vier,
dann steht das Christkind vor der Tür.

Clicca qui per un video con sottotitoli in cui un madrelingua tedesco canta la filastrocca.

babbo-naltale-tedescoLa filastrocca tra le più conosciute e recitate in Germania tradotta dal tedesco all’italiano recita così:

Avvento, Avvento,
una luce splende,
prima una, poi due,
poi tre, poi quattro
e arriva Gesù davanti al nostro uscio.

Cosa troverai nel nostro articolo:

  1. cos’è l’Avvento in Germania
  2. glossario tedesco-italiano
  3. esercizi di vocabolario

1. L’avvento in Germania

In Germania, le famiglie sono solite cantare le canzoncine tradizionali (Adventslieder), radunati attorno alla coroncina di candele di Natale (Adventskranz).

Dal 27 novembre al 18 dicembre, nelle case tedesche aleggerà il profumo di cioccolata, cannella e spezie varie.

Per le mamme tedesche, c’è molto lavoro da fare.

Innanzitutto, la mamma provvede a preparare, stampare e rilegare un semplice libricino con i testi delle canzoni.
Infatti, ogni famiglia ha un libricino personale con i testi delle canzoni preferite!

Poi verrà ordinata oppure confezionata personalmente la corona dell’Avvento.

Anche questa è una questione particolarmente seria. Ci sono famiglie tradizionaliste che non rinuncerebbero mai al classico colore rosso. Altre più progressiste che amano intonarle ai colori della casa o cambiarle ogni anno. Alcune addirittura le pretendono nei colori ufficiali dello stemma del proprio Land (per la Baviera, per esempio, bianco e blu).

dolce-tedesco

Dolce tradizionale tedesco, der Weihnachtsstollen. Foto: Silvana Cigliano.

Tutto deve essere pronto per il 27 novembre! Compreso un profumato dolce fatto in casa o i biscotti tradizionali: gli Spekulatius (con zenzero e cannella) e i Lebkuchen (una specie di panpepato, rivestiti di cioccolato o meno, a seconda dei gusti).

Di solito, nel pomeriggio, all’ora del te o di una deliziosa cioccolata calda, viene accesa la prima candelina. La famiglia si riunisce e canta qualche canzoncina per creare la giusta atmosfera.

Immancabile il calendario dell’Avvento, comperato o fatto in casa. Ad ogni finestrella corrisponde una piccola leccornia, dolcetti, cioccolatini e caramelle.calendario-avvento

Il Natale tedesco non si concentra solo sul 25 dicembre.

Una tappa di avvicinamento si presenta il 6 dicembre, San Nicola.

Il corrispondente tedesco del Santa Claus anglosassone è der Heilige Nikolaus. Nella notte tra il 5 e il 6 dicembre porta doni ai bambini buoni: frutta secca e di stagione e cioccolata. I bambini cattivi invece ricevono reprimende da Knecht Ruprecht.  Questi si presenta come una figura barbuta e imbacuccata munita di sacco e bastone. Nel meridione della Germania e in Austria è anche chiamato Krampus.

Babbo Natale in Germania in realtà non trova grande riscontro.

Infatti, alla vigilia di Natale, è Gesù Bambino a portare i doni.

E l’albero di Natale è, di nuovo, una serissima faccenda da adulti.

Anche l’abete sarà stato scelto con cura secondo vari criteri personali dai genitori. Nel pomeriggio della vigilia di Natale di prassi, il salone in cui viene decorato l’albero è zona off limits per i piccoli di famiglia. Dovranno attendere il tintinnio di un campanellino che annuncia il passaggio di Gesù Bambino con i suoi doni.

Entrando, i bimbi troveranno l’albero in tutto il suo splendore e la miriade di pacchettini sottostanti.

2. Glossario tedesco-italiano

I sostantivi in tedesco possono essere femminili, maschili e neutri. Quindi, quando si impara una parola nuova è bene impararla con l’articolo che ne indica il genere. Rispettivamente sarà die (femminile), der (maschile), das (neutro). La parola Avvento, ad esempio, sarà ricordata come der Advent.
Si noti anche che tutti i sostantivi vanno scritti con la lettera maiuscola. Scriverli senza lettera maiuscola è un vero e proprio errore.

Advent, der avvento
Adventszeit, die (periodo dell’) avvento
Adventskranz, der Corona dell’avvento
Adentskalender, der Calendario dell’avvento
Süßigkeiten, die (pl.) dolciumi
Lebkuchen, der panpepato
Kekse, die (pl.) biscotti
Kerze, die Candela
Geschenk, das regalo
Lied, das / Liedchen, das Canzone / canzoncina
Christkindl, das Bambin Gesù
Weihnachten, das Natale
Weihnachtsbaum, der Albero di Natale
Weihnachtsabend, der Sera (della vigilia) di Natale
Kind, das (pl. Die Kinder) Bambino
Eltern, die genitori
Groß und Klein Grandi e piccini
Frohe Weihnachten Buon Natale
Glühwein, der Vino caldo speziato
Spekulatius, der Biscotti tipici

 

3. Esercizi

(A) Esercizio a scelta multipla.

Alle Jahre wieder

Alle Jahre wieder,
kommt das Christuskind
auf der / die / dem Erde nieder,
wo wir Menschen ist / waren / sind.

Kehrt mit / auf / zu seinem Segen
ein in jedes Haus,
geht auf allen Wegen
mit uns ein und aus.

Ist auch mir zur Seite
still und unerkannt,
dass es treu mich leite
an die / das / der lieben Hand.

Wilhelm Hey (1837) Weise: Friedrich Silcher (1842)

Di seguito riportiamo la traduzione tedesco-italiano per facilitarvi nella comprensione:

Tutti gli anni

Tutti gli anni,
Gesù Bambino
ridiscende sulla terra
da noi uomini.

Entra in ogni casa,
portando la sua benedizione,
attraversa con noi
tutte le strade.

Rimane anche al mio fianco,
silente ed in segreto,
per condurmi fedelmente,
tenendomi con la sua cara mano.

palle-di-natale

(B) Esercizio di completamento. Inserisci la parola mancante.

Kurzgeschichte des Adventskalenders

…….  Adventszeit durch wird viele Bräuche und Sitten so gestaltet, um den Kindern …… Warten auf den Heiligen Abend zu versüßen.
Etwa zur Jahrhundertwende vom 19. …… 20. Jahrhundert …….. dann auch ein Brauch eingeführt, der …. Kindern dabei helfen sollte, die Zeit bis zum Heiligen Abend besser abschätzen zu können. – Die ersten Adventskalender eroberten die Wohnungen. In den einfachen Arbeitshäusern stellte sich dieser meist sehr simple aber dennoch effektiv dar. Wurden doch oft nur 24 Kreidestriche an die Tür gemalt, von denen die Kinder an jedem …… einen entfernen durften. Daneben soll es auch Adventskalender mit 24 Blättern zum Abreißen, Kerzen mit 24 Markierungen oder lange Papierstreifen, die jeden Tag ein Stück verkürzt wurden, gegeben haben. Auch erste Adventskalender mit Naschwerk gab es bereits. – Sie bestanden aus Stoff auf denen 24 Lebkuchen angebracht werden, wovon jeden Tag einer gegessen werden durfte.

Di nuovo, per facilitarvi, inseriamo di seguito la traduzione tedesco-italiano.

Breve storia del calendario dell’avvento

Il tempo dell’avvento viene organizzato in maniera tale da addolcire ai bambini l’attesa della Santa Notte. A cavallo tra il XIX e XX secolo, fu introdotta una tradizione per i bambini, affinché potessero meglio calcolare il tempo che li divideva dal Natale. I primi calendari dell’avvento conquistarono le case. Nelle semplici case operaie, la cosa fu organizzata in maniera essenziale, ma efficace. A volte venivano fatti solo 24 segni col gesso sulla porta, dai quali i bambini ogni giorno ne spuntavano uno. Parallelamente pare che ci fossero anche calendari dell’avvento con 24 fogli da strappare uno a uno, candele con 24 tacche o lunghe strisce di carta, da accorciare ogni giorno di un pezzetto. C’erano anche già i primi calendari dell’avvento con cose da spiluccare: erano fatti di stoffa sulla quale erano fissati 24 dolcetti di panpepato, dei quali era permesso mangiarne uno al giorno.

Clicca qui per scaricare le soluzioni degli esercizi.

Se ti interessano altri articoli sull’apprendimento del tedesco, puoi leggere anche:

Se ti piacerebbe fare un corso all’estero, leggi le proposte dei nostri partner. Puoi scegliere tra diverse mete: Berlino, Francoforte, Monaco di Baviera, Amburgo o Bamberga.

Contattaci per maggiori informazioni senza impegno. Come?