Archivi tag: ragazza alla pari

Come trovare una ragazza alla pari: 2° parte

Guida pratica per scegliere tra tante ragazze alla pari

Tantissime sono le richieste delle ragazze alla pari che vogliono venire nel nostro paese.

Entrati a far parte di aupairworld.com vi si aprirà un mondo. Nel vero e proprio senso della parola. Scopri come funziona il sito nel mio precedente articolo.

In questo articolo:

Intervistando una ragazza inglese, ho chiesto “perché vuoi venire in Italia se non conosci la nostra lingua e non la studi nemmeno?”.

E lei candidamente ha risposto “chi non vorrebbe venire in Italia?”

E verranno anche se abiti in un paesino! Sbagliato pensare che sia meno invitante. I nostri standard sono diversi da quelli delle ragazze straniere.

Ricordo che parlavo con una ragazza americana che mi raccontava lo splendore di una campagna romagnola.

Prese dalla vita frenetica di una città grande, rivalutava infatti il contatto con la natura e la pace della campagna.

Questa foto di un capanno da pesca non è forse l’emblema della pace?

Come scrivere un buon profilo invitante?

Se lo scrivi in italiano, chi ha una consocenza base potrebbe non capire bene.

Meglio quindi scrivere l’annuncio in inglese. A meno che per te non sia fondamentale che la ragazza parli bene italiano.

Punta su frasi semplici e chiare.

Sottolinea i lati positivi della tua famiglia e della tua città.

Abiti in un piccolo centro? Sarà più facile conoscere persone ed integrarsi. Stare a contatto con la natura. Fare passeggiate e giri in bicicletta in campagna.

Abiti in una città? Ci sono tanti servizi e cose da visitare. Non necessariamente nella tua città, ma in quelle limitrofe.

Le ragazze alla pari sono solitamente abituate a muoversi con i mezzi pubblici. Bus, corriera o treno.

Scrivi a che distanza sono Roma, Venezia, Firenze o Milano. Sono città che chiunque vorrebbe visitare.

Metti una foto: il contatto sarà più immediato. Anche tu probabilmente sei più propenso a contattare chi nel profilo ha messo una foto.

Specifica bene cosa cerchi:

  • il periodo
  • gli orari
  • l’età di tuo figlio
  • le attività che dovrà svolgere con lui/lei

Quali domande fare alla ragazza?

ragazze alla pari

ragazze alla pari

Hai esperienza con bambini di xxx anni?

Chiedile se ha esperienza con bambini dell’età di tuo figlio e come trascorre il tempo con loro.

Sembra una domanda banale, ma non lo è. Se non hai esperienza di bambini piccoli, non sai magari che si divertono semplicemente a colorare o giocare con l’acqua in giardino.

Hai delle allergie?

Scontato, ma non troppo.

Dopo mezz’ora di video-chiamata e quasi certa di aver trovato quella giusta, ho scoperto che era allergica ai gatti. E io ho un gatto.

Sei fidanzata?

Se la prendi per un lungo periodo, chiedile se ha il fidanzato o che legame ha con la sua famiglia. Potrebbe sentire la mancanza ed essere più propensa ad “abbandonarvi”.

Ti paghi da sola il biglietto del viaggio?

Sii subito chiaro sulle spese del viaggio. Seppure puoi decidere di partecipare alle spese per l’acquisto del biglietto di ritorno, ricorda che non sei tenuto a pagarle il viaggio.

Alcune ragazze alla pari lo chiedono. E potrebbero metterla come condizione fondamentale per venire nella tua famiglia. A te la scelta.

Domande frequenti delle famiglie ospitanti (parte 1 e) parte 2

  • la ragazza alla pari viene solo in estate? >no. Ci sono tante ragazze che viaggiano tutto l’anno e possono venire da te quando vuoi.
  • c’è un periodo mimino o massimo di permanenza? >no. Lo decidi tu con la ragazza. Io ho trovato ragazze che volevano venire per 3 settimane e altre che volevano restare 12 mesi.
  • devo pagare il volo alla ragazza? >no. I costi sostenuti per raggiungerti sono a suo carico. Tuttavia viene consigliato di contribuire all’acquisto del volo di ritorno se il soggiorno è stato positivo.
  • per quante ore al giorno posso chiederle di stare con i bambini? > va stabilito in fase di colloquio e comunque prima che la ragazza arrivi in Italia. Indicativamente la ragazza dovrebbe trascorrere con i bambini 30 ore a settimana e ha diritto a 1 giorno libero.
  • a quanto ammonta la paghetta settimanale? >si concorda con la ragazza. Solitamente si parla di cifre tra 50 e 100 euro a settimana.
  • ci sono altri siti che mi permettono di trovare ragazze alla pari? >sì. Ma io ho usato questo personalmente e così altre persone che conosco. Mi sono fidata delle persone che me lo hanno consigliato. Io stessa sono rimasta molto soddisfatta. Ecco perché mi sento di consigliarlo. E non mi pagano per questo! Giuro!

 

Ultimo consiglio

Armati di pazienza!

Troverai ragazze con le idee poco chiare. Riceverai richieste anche da persone di nazionalità che non hai indicato nel tuo profilo. Ti scriveranno per proporsi per un periodo diverso da quello che ti serve. Ti contatteranno e poi…spariranno.

Io consiglio di chiarirsi bene le idee (leggi il mio primo articolo) e poi di rispondere serenamente “no”.

Non perderai delle opportunità. Eviterai di perdere tempo con profili che non corrispondono alla tua ricerca.

Con questo e il precedente articolo dovrei aver detto tutto. Ma se hai un dubbio, contattami. Ti aiuto con piacere, per quanto posso.

Beatrice Balducci

Beatrice Balducci

E la mia consulenza è gratuita!

marketing@actionlineitaly.com

tel. 0544 20 20 61

Skype: beatricebalducci

ragazza alla pari

Come trovare una ragazza alla pari: 1° parte

Questo è il modo migliore per trovare una ragazza alla pari

Io l’ho provato in prima persona e ho trovato la ragazza alla pari giusta per la nostra famiglia.

Il sito migliore è di una società tedesca: AuPairWorld GmbH con sede a Kassel in Germania.

Si chiama: www.aupairworld.com

 

Il sito è fatto molto bene ed è chiaro, ma magari per farti un’idea generale dovresti investire almeno un’ora del tuo tempo per capire come funziona.

Io ti do qualche dritta. Ti racconto la mia esperienza e ti dico gli errori da evitare. Così fai prima.

Prima chicca: l’iscrizione gratuita al sito non serve a molto se poi non la trasformi in iscrizione a pagamento, a partire da 39,90€ (leggi sotto).

Prima dell’iscrizione

È fondamentale chiarirsi le idee. Più chiaro è quello che cerchi e più facile sarà la ricerca.

  • di che nazionalità la cerchi?
  • quanto tempo deve rimanere?
  • la cerchi con esperienza?
  • deve avere la patente di guida?
  • cosa ti aspetti da lei?
  • deve conoscere l’italiano?
  • una ragazza o…. un ragazzo?
  • quanto tempo (e soldi) hai a disposizione per la ricerca?

Prima di rispondere, alcune considerazioni.

La nazionalità

Se il tuo obiettivo è l’inglese e vuoi un madrelingua, ricorda che oltre al Regno Unito puoi includere nella ricerca Irlanda, Stati Uniti, Canada, Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda.

Non sono ovviamente gli unici paesi in cui è lingua ufficiale, ma sicuramente sono quelli che io metterei in prima fila per la ricerca.

Anche in India parlano inglese, alle Barbados e in altri posti: ma io preferisco l’accento dei paesi che ho menzionato sopra.

Sono tante le ragazze straniere che si prendono un anno dopo gli studi per viaggiare per il mondo, quindi anche se di un paese lontano, potrebbe essere che la ragazza canadese o neo-zelandese sia già in Europa o in viaggio verso l’Europa.

Non pensare “è più facile trovarla da un paese vicino come l’Inghilterra”. Dipende da tanti fattori.

La durata del soggiorno

Se la ragazza ha indicato 1-12 mesi non significa necessariamente che vuole rimanere da te per un anno.

Semplicemente che è aperta ad un soggiorno medio-lungo.

Nulla vieta che rimanga da te per 1 mese o 1 mese e mezzo e poi si sposti in un’altra famiglia.

Uno dei primi obiettivi della ragazza alla pari è viaggiare e conoscere posti nuovi.

Esperienza

Tutte hanno esperienza di babysitteraggio o almeno il 99% di loro. Un fratello piccolo, la cuginetta, i figli dei vicini di casa.

Valuta però se possa essere per te importante che abbia esperienze come ragazza alla pari.

Vivere in un’altra famiglia, entrare a far parte di quel nucleo familiare, è diverso rispetto a fare la baby-sitter all’occorrenza.

Ha la patente di guida?

Se pensi che potresti aver bisogno che lei porti i figli a scuola o a danza, allora cercala con la patente di guida.

Ma ricorda anche che le ragazze straniere sono più abituate di noi ad usare i mezzi pubblici (anche se ce ne sono pochi nella tua zona/città).

Loro sono brave ad organizzarsi e per i tuoi figli potrebbe essere un’esperienza diversa.

Le tue aspettative

Ti serve un aiuto con i bambini e/o per le faccende domestiche? O vuoi sfruttare l’occasione per farli stare a contatto con una lingua straniera?

Nel primo caso, leggi bene i profili perché non tutte aiutano nelle faccende domestiche.

Se la ragazza alla pari è l’occasione per praticare una lingua, valuta bene la nazionalità. Diversamente andrà bene qualsiasi nazionalità, purché abbiate una lingua in comune di comunicazione.

Sa l’italiano?

Vuoi che la ragazza alla pari parli inglese con i tuoi figli, ma se loro non lo parlano e si esprimono solo in italiano, è buona cosa trovare una persona che conosca un po’ di italiano.

In questo modo, i tuoi figli verrebbero compresi e sarebbero meno frustrati. Soprattutto se sono piccoli.

Attenzione invece con i più grandicelli: potreste avere l’effetto contrario. Con la convinzione “tanto lei capisce quando parlo italiano” non si sforzeranno per parlare inglese.

Il ragazzo alla pari

Hai un figlio maschio?

Allora ti consiglio di provare con un ragazzo alla pari.

Si sta diffondendo anche tra i ragazzi l’idea di girare il mondo e incontrare nuove culture facendo il ragazzo alla pari.

Diventerebbe una sorta di fratello maggiore e probabilmente saprebbe coinvolgere tuo figlio meglio di una ragazza. Soprattutto se tuo figlio è già grandicello, dai 9 anni in su.

Avere un “maschio” con cui giocare a video-games o a calcio è più bello.

Tempo a disposizione

Ti sei mosso con anticipo e hai 3-4 mesi a disposizione. Ottimo! Fai le cose con calma.

Ricorda però che l’iscrizione costa in base alla durata.

Ipotizziamo che hai tre mesi a disposizione.

Sbirci tutti i profili dei nuovi iscritti, scambi e-mail, fai mille domande.

A proposito: puoi attivare l’alert e ricevere un’email da AuPairWorld che ti segnala le nuove iscrizioni che corrispondono ai tuoi criteri di ricerca. Lo consiglio vivamente!

Poi, selezionate le figure interessanti, fissi un colloquio via Skype e firmi il contratto con la ragazza alla pari che più ti ispira.

E se hai poco tempo? Puoi farcela ugualmente! L’abbonamento base per accedere al database e contattare gli iscritti è di 30 giorni (39,90€). Chiarisciti bene le idee (vedi sopra) e prendi l’attività seriamente. Collegati più volte al giorno, contatta solo chi corrisponde ai tuoi criteri e fissa video-chiamate su Skype.
Chi non accetta o procrastina la video-chiamata probabilmente non è veramente interessata.

Idee chiare?

Hai le idee chiare? O te le sei chiarite leggendo fino a qui? Allora sei pronto per il passo successivo. L’iscrizione. Puoi iniziare con l’iscrizione gratuita.

Cosa ti permette di fare l’iscrizione gratuita? Non molto a dire il vero.

Puoi cercare nel database di ragazze alla pari (del cognome vedrai solo l’iniziale), leggere i profili e mandare un messaggio standard di dimostrazione di interesse.

Non puoi personalizzare il messaggio e non puoi leggere l’eventuale risposta della ragazza. A quel punto scatta necessariamente l’iscrizione a pagamento.

39,90€ per un mese

69,90€ per tre mesi

129,90€ per un anno

Domande frequenti delle famiglie ospitanti

Parlando di ragazza alla pari con amici o clienti, mi sono sentita spesso fare le stesse domande. Le più frequenti sono:

  • devo avere una stanza solo per la ragazza alla pari? > sì, anche se alcune potrebbero accettare di dormire con tua figlia, la ragazza alla pari ha diritto ad una stanza solo per lei
  • devo pagarla? >sì, devi riconoscerle una paghetta settimanale da concordare prima dell’arrivo. Si va da 50 a 100 euro a settimana. Oltre a offrirle vitto e alloggio.
  • mi aiuta nelle faccende domestiche? > ni. Alcune sono disponibili, altre no. Lo vedi scritto nel loro profilo.
  • posso trovare una ragazza alla pari per mio figlio disabile? > sì. Nel profilo vedi scritto chiaramente se la ragazza è disponibile e ha esperienza nell’accudire bambini con disabilità.
  • posso avere una ragazza alla pari solo per un breve periodo? >sì. Ci sono ragazze che cercano anche per sole 2 settimane. Il modulo standard del sito parte da 1 mese, ma poi se spulci nel profilo puoi trovare scritto il periodo esatto in cui sono disponibili (es. dal 20 agosto al 15 settembre) oppure l’arco temporale (cerco per tre settimane).
  • la ragazza alla pari studia italiano? >non è detto. Alcune vogliono venire in Italia per praticare l’italiano, ma molte semplicemente perché l’Italia è un paese meraviglioso (soprattutto agli occhi degli stranieri!).
  • la ragazza alla pari viene solo d’estate? >no. Ci sono ragazze che viaggiano per un anno intero, spostandosi da un paese (o da un continente!) all’altro e da una famiglia all’altra.

 

Tutto chiaro fin qui? Bene.

Vuoi iscriverti e iniziare l’avventura?

Appuntamento al prossimo articolo per approfondire il tema e scoprire i passi successivi.

Beatrice Balducci

Beatrice Balducci

Se non vuoi aspettare e vuoi chiedermi subito cosa fare, no panic!

Scrivimi! Sarò felice di aiutarti in base alla mia esperienza!

marketing@actionlineitaly.com

beatricebalducci1975@gmail.com

tel. +39 0544 20 20 61