Archivi tag: traduzioni

Ad agosto traduttori a prezzo light

Traduttori sempre al lavoro

Sebbene nel mese di agosto i ns. uffici saranno chiusi dal 14 al 18 agosto, i nostri traduttori saranno al lavoro.

I clienti che commissioneranno traduzioni entro le ore 13.00 di domani, venerdì 11 agosto 2017 avranno due vantaggi:

  1. tempi di consegna standard
  2. prezzo light

 

Tempi di consegna

I tempi di consegna rimangono invariati.

Le traduzioni commissionate entro l’11 agosto avranno come prima data utile di consegna lunedì 21 agosto.

Alla conferma di un lavoro, vi informeremo della data di consegna.

Si consideri sempre che un traduttore professionista traduce fino a un massimo di 6-8 cartelle, a seconda dell’argomento e del formato messo a disposizione.

Un file pdf richiede un’attenzione e una lavorazione maggiori rispetto ad un file editabile che può essere sovrascritto.

L’ufficio sarà chiuso, ma i nostri traduttori saranno al lavoro. Non tutti. Ma tanti!

Nota: nella settimana di ferragosto, è sospeso il servizio di asseverazione/legalizzazione.

Prezzo light

Ad agosto anche i prezzi si mettono a dieta.

Per richieste superiori a 10.000 battute, offriamo uno sconto del 5% sul prezzo del listino.

L’offerta è valida per le traduzioni da francese a italiano e da spagnolo a italiano.

Può usufruire dell’iniziativa chi non ha già una convenzione a condizioni agevolate.

Ti interessa saperne di più sulle nostre convenzioni? Contattaci, spiegaci le tue esigenze e ricevi la nostra proposta.

Scrivi a marketing@actionlineitaly.com o chiamami al n° 0544 20 20 61.

Puntiamo sulla professionalità, non sul risparmio.

La convenzione ti garantisce fasce di sconto sulla quantità, non sulla qualità!

Più traduciamo, maggiori saranno gli sconti e a fine anno, a conguaglio, ti restituiremo una percentuale sul fatturato.

Per il mese di agosto, saremo chiuse solo 4 giorni: 14-16-17-18 agosto.

Osserveremo orario ridotto nella settimana precedente e in quella successiva.

Dal 7 all’11 e dal 21 al 25 agosto ci puoi trovare dalle 9:00 alle 13:00.

Se hai necessità di passare dai ns. uffici al di fuori di quegli orari, chiamaci e fisseremo un appuntamento.

Menù inglese

Tradurre un menù in inglese

Perché ad un ristorante serve un (buon) menù in inglese?

large noodles with meat sauce of Mora Romagnola“… è quello che ho letto in un menù inglese di un ristorante a Cesena.

Il ristoratore ha forse scelto la traduzione fai-da-te.

Le “tagliatelle” – parola conosciuta in tutto il mondo – sono diventate “large noodles”. E sono condite con “meat sauce of Mora Romagnola”.

Pensate che uno straniero capisca cosa sia la “Mora Romagnola”? Se il malcapitato cerca aiuto in un traduttore automatico, potrebbe associarla al frutto e pensare ad un piatto bizzarro.

E poi i noodles sono ben diversi dalle nostre tagliatelle.

Per info, per fare i noodles non si usa farina di grano duro e spesso non contengono uova, ma solo farina e acqua.

Leggi tutto l’articolo o vai direttamente alle sezioni:

Errori da evitare

Chi lavora alla traduzione di un menù?

Quanto costa tradurre un menù?

Perché scegliere di tradurre bene il menù?

Per diversi buoni motivi.

Innanzitutto il nostro paese è molto frequentato da turisti stranieri. La grande maggioranza di questi parla l’inglese come prima o seconda lingua. E tutti si aspettano di provare la nostra cucina, riconosciuta e rinomata nel mondo.

Se hai appena aperto un ristorante, investito nella cucina, nell’ambiente e nel personale, devi avere una buona traduzione del tuo menù in inglese.

Un menù tradotto bene è un ottimo biglietto da visita, segno di professionalità e raffinatezza.

Indispensabile per attrarre la clientela internazionale.

Attenzione però!

La traduzione di un menù in inglese è piena di insidie

Come si traducono, ad esempio, tagliere della casa, strozzapreti pasticciati, tagliatelle con ragù di mora, coniglio in porchetta, chitarra allo scoglio, cozze in guazzetto, tortelli alla lastra, tagliata di filetto con pomodorini, panna cotta …?

Moltissimi piatti della nostra traduzione culinaria, specialmente locale e regionale, sono intraducibili.

Talvolta è necessaria una traduzione parafrasata che spieghi brevemente quali sono gli ingredienti principali del piatto e/o la modalità di preparazione.

Assolutamente da scartare l’opzione “fai-da-te”, con l’aiuto del vocabolario o di alcune applicazioni online per la traduzione automatica.

Nemmeno farsi aiutare da “quell’amico che sa l’inglese” è una buona idea… la figuraccia in questi casi è sempre dietro l’angolo!

Pensiamo a quando siamo all’estero.

Alcuni strafalcioni nei menù degli Italian Restaurants da una parte ci strappano un sorriso, dall’altra ci mettono in guardia da un certo tipo di ristorazione.

“Se hanno tradotto così male il menù, significa che non curano il servizio. Chissà come sono in cucina?”

Da noi le cose non vanno certo meglio.

Recentemente ho riscontrato nei menù esposti all’esterno di alcuni ristoranti delle traduzioni alquanto… bizzarre!

Errori da evitare:

  1. tagliere di salumi – mixed platter of salumi  > Attenzione: salumi in inglese si traduce “cured meat” o “cold cuts”!
  2. tagliatelle con ragù di Mora Romagnola – large noodles with meat sauce of Mora Romagnola >  Qui è preferibile lasciare “tagliatelle” in italiano poiché si tratta di un tipo di pasta conosciuto anche all’estero; al contrario, è opportuno spiegare brevemente cos’è la “Mora Romagnola”, ovvero una razza suina che ha la sua zona d’origine in Romagna (ad es. meat sauce made with a breed of pig native to this region)
  3. chitarra alle cozze – noodles at mussels  > Attenzione: la preposizione “at” qui è chiaramente un calco dell’italiano; inoltre, sembra che noodles possa andare bene per tutto, ma non è così!! Meglio specificare il tipo di pasta: “chitarra pasta with mussels”
  4. olio al mandarino – oil at mandarin  > Si dice “mandarin-infused oil”
  5. peperoni alla brace – bells pepper  > Qui la “s” del plurale è stata messa al posto sbagliato e manca la traduzione di “alla brace”. La traduzione corretta è “grilled/roasted bell peppers”
  6. panna cotta – baked cream  > Attenzione: “baked cream” è un calco dell’italiano;  “panna cotta” è intraducibile, meglio in questo caso aggiungere una traduzione parafrasata (es. “Panna cotta, sweetened cream thickened with gelatin”)
  7. contorno – contour > Altro calco, in inglese si dice “side” o “side dish”.

A volte non ci rendiamo conto che i menù tradotti male possono essere alquanto fastidiosi per un ospite straniero.

Un menù tradotto male può creare confusione e malintesi, anziché informare e aiutare i clienti stranieri a scegliere tra i piatti proposti.

Un turista deluso difficilmente lascerà una buona recensione del ristorante o dell’hotel in questione.

E sappiamo quanto siano considerate oggi le recensioni di altri utenti!

Meglio chiedere ad un traduttore professionista o ad un’agenzia. I vostri 20, 30 o 50€ saranno spesi bene!

Chi lavora alla traduzione di un menù

  1. traduttore madrelingua
  2. revisore
  3. cliente/ristoratore

Sì, anche il cliente ha la sua parte.

Per tradurre “Tagliere della casa” o “Focaccia alla bronza”, il traduttore dovrà chiedere al cliente come sono composti questi piatti.

Spesso i clienti mi chiedono: “se un traduttore è bravo, a cosa serve il revisore?“.

Il traduttore è un essere umano e può sbagliare. Una svista, un’incomprensione, un refuso.

La verifica del revisore è per noi fondamentale.

In conclusione, il nostro consiglio per tradurre un menù in inglese o in un’altra lingua straniera, è quello di affidarsi a dei professionisti.

Quanto costa tradurre un menù?

Dipende dalla lunghezza.

Tradurre un menù breve può costare 25€ + iva. Ma impossibile dare un prezzo standard.

Per un preventivo senza impegno, mandaci il testo e ti diremo quanto si spende.

Per info:

Ti potrebbe interessare anche il nostro articolo:

Corsi di inglese per camerieri

 

Traduttore italiano tedesco

Lo scivolone di un traduttore italiano-tedesco

Il traduttore che ha fatto un passo falso

Il turismo italiano ha fatto una figura barbina all’estero a causa della leggerezza di un traduttore italiano-tedesco.

Un ente di promozione turistica fruilana ha acquistato una serie di uscite pubblicitarie sul Kleine Zeitung, il principale quotidiano della Carinzia, per promuovere il turismo invernale in Friuli-Venezia Giulia.

Ma invece di esaltare le bellezze del territorio, ha finito per fare una figuraccia. Nella traduzione italiano-tedesco della pubblicità c’erano evidenti strafalcioni ed errori sintattici.

Clicca qui per leggere l’articolo apparso nella stampa locale.

La “scivolata” dell’ente di promozione turistica regionale non è passata inosservata. È stato evidente sin da subito che il testo era stato tradotto parola per parola.  Non di certo da un traduttore italiano-tedesco professionista.

Quello che c’è scritto non ha proprio alcun senso per un madrelingua tedesco. Sembrano piuttosto parole piazzate qua e là.

Uscita pubblicitaria in tedesco sul Kleine Zeitung con relativa traduzione in italiano

Nell’immagine sopra si leggono a sinistra il testo dell’inserzione così come è apparso; a destra una traduzione di servizio in italiano per darvi un’idea di cosa capirebbe un lettore tedesco. Il breve testo suona più o meno così:

«Paesaggi intimi e un silenzio quasi irreale che tutti attraversano la neve la quale incornicia le montagne dell’Fvg. Escursioni con gli sci offre questa semplice, ma esclusiva attrazioni per coloro i quali, che sono in contatto con un’autentica natura vogliono mantenere ed esso con zero conseguenze su ambiente».

Un traduttore madrelingua tedesco interpellato ha commentato a questo proposito: “Un nostro bambino delle elementari verrebbe bocciato se si esprimesse in questa maniera in tedesco”. E ancora: “È scritto così male che è persino difficile da correggere”.

Talvolta è più complicato correggere una traduzione fatta male. Conviene piuttosto rifarla daccapo!

Ci è sembrato utile riportare questo caso recente perché è emblematico di quello che può succedere quando si affronta l’ambito della traduzione con superficialità. Il sospetto, in questo caso, è che sia stato usato un traduttore italiano-tedesco online per la stesura del pezzo.

Traduttore italiano-tedesco

Traduttore italiano-tedesco

I traduttori online possono servire per capire a grandi linee cosa c’è scritto in un documento.

Difficilmente potranno essere uno strumento valido per tradurre frasi complesse e testi articolati. Ancor più quando si tratta testi di natura pubblicitaria.

Il testo pubblicitario o lo slogan devono “suonare” bene e naturali per il lettore madrelingua. Non si devono percepire come traduzioni da un’altra lingua.

E poi devono essere accattivanti, sfruttando magari giochi di parole.

Come l’azzeccatissimo slogan della suddetta pubblicità: Your time is [S]NOW!

L’unica soluzione è affidarsi da un traduttore italiano-tedesco professionista.

Risparmiare oggi può significare pagare di più domani. Non solo in termini economici, ma anche di immagine.

Il direttore marketing si è giustificato dicendo che “la fretta [NdA e il budget] ha giocato un brutto scherzo”.

Sai il tedesco? Di la tua sulla traduzione del breve annuncio pubblicitario.

È vero che il testo è incomprensibile o hanno voluto esagerare?

Facci conoscere la tua idea!

Puoi commentare questo articolo oppure scriverci in privato a marketing@actionlineitaly.com

traduzione di testi

Traduzione di testi per mostra fotografica a Ravenna

La traduzione dei testi del catalogo di Camera Work affidata ad Action line

Nello scorso mese di marzo, Action line ha portato a termine un importante progetto di traduzione di testi per il catalogo della rassegna fotografica Camera Work. La rassegna è promossa dal Comune di Ravenna, Assessorato alle Politiche Giovanili.

Con questo progetto, Action line ha preso parte ad un’iniziativa di rilevanza internazionale.

Il lavoro ha rappresentato un’importante sfida dal punto di vista della traduzione di testi di carattere artistico-letterario.

“PR2 Camera Work “ è il primo concorso fotografico esclusivamente dedicato a fotografi under 35. I partecipanti vengono da Italia, Polonia, Siria e Grecia. Il tema scelto per questa prima edizione è “frontiere, linee tratteggiate di transito”. Un tema particolarmente attuale e delicato, legato anche a quello dell’accoglienza.

Le competenze richieste per questa traduzione erano di tipo tecnico-artistico e letterario. Abbiamo dunque assegnato il lavoro ad una nostra traduttrice di madrelingua inglese che rispondeva a queste caratteristiche. La traduzione di testi di carattere artistico-letterario implica non solo un’ottima padronanza della lingua di partenza e di quella di arrivo, ma anche una buona dose di espressività. Questo per poter trasmettere non solo parole ma anche emozioni.

La parola alla nostra traduttrice

Il commento di Sarah, traduttrice di madrelingua inglese, ci mostra qual è il suo approccio alla traduzione di testi di questo genere: “Dal momento che il mio lavoro in questo caso consiste nel trasmettere la sensibilità del critico di fronte al lavoro dell’artista, preferisco leggere prima il testo e poi guardare l’opera per scoprirlo attraverso gli occhi dell’autore.

Rassegna fotografica “CAMERA WORK”

Con Camera Work, l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Ravenna ha inaugurato una stagione di promozione culturale sotto il segno della fotografia ad opera delle giovani generazioni.

La rassegna fotografica viene esposta nelle sale di Palazzo Rasponi 2, in via Massimo d’Azeglio a Ravenna.

Durata della mostra: tre settimane tra febbraio e maggio 2017.

Il catalogo raccoglie i tre progetti vincitori del concorso. Sarà presentato al pubblico durante l’ultimo appuntamento della rassegna dal 5 al 28 maggio 2017.

Per tutte le informazioni sulle mostre, visita il sito di Palazzo Rasponi 2

 

 

 

Hai un importante progetto di traduzione di cui discutere e sei a Forlì, Cesena, Ravenna o Rimini? Scrivi a marketing@actionlineitaly.com chiedendo la visita della ns. responsabile.

O ancora fissa con lei una video chiamata su Skype. Il suo account è beatricebalducci.

legalizzazione

La traduzione giurata: asseverazione, legalizzazione o apostille?

Tutto quello che c’è da sapere sulle pratiche di asseverazione e legalizzazione di documenti tradotti

homefacesAction line svolge quotidianamente pratiche di asseverazione e legalizzazione di traduzioni e apposizione delle apostille in tribunale.

In questo articolo vogliamo fare chiarezza spiegando in quali casi e con quali modalità una traduzione viene asseverata o legalizzata in tribunale.

 

Tribunale di Forlì

Contenuto dell’articolo

  1. Quando serve la traduzione giurata
  2. Chi può giurare una traduzione
  3. Quali documenti servono
  4. Quali sono i costi
  5. Domande frequenti

 

 

  1. Quando serve la traduzione giurata

È necessario distinguere tra TRADUZIONE ASSEVERATA, TRADUZIONE LEGALIZZATA E TRADUZIONE APOSTILLATA

  • TRADUZIONE ASSEVERATA (anche detta semplicemente “giurata”).

Le traduzioni in italiano di documenti ufficiali da utilizzare nel nostro paese richiedono l’asseverazione.

L’asseverazione attesta la corrispondenza tra il testo originale e il testo tradotto in modo che la traduzione abbia la stessa validità legale dell’originale.

Esempi più comuni:

  • si vuole chiedere il riconoscimento di un titolo di studio rilasciato da un paese straniero su tutto il territorio italiano
  • un cittadino extraeuropeo vuole fare riconoscere in Italia la propria patente di guida
  • per il ricongiungimento familiare, è necessario tradurre in italiano e asseverare i certificati di nascita e di matrimonio
  • è stata acquistata un’auto all’estero e c’è bisogno di tradurre il libretto di circolazione in italiano
  • traduzione dei documenti necessari per la cittadinanza italiana
  • traduzione di documenti per matrimonio
  • qualsiasi atto giudiziario, sia esso appartenente a un privato che a un’azienda o istituzione, che coinvolga soggetti di paesi diversi (es. documenti testamentari, certificati di nascita, certificati penali, atti costitutivi, bilanci, ecc.).

 

  • TRADUZIONE LEGALIZZATA

Se una traduzione deve avere valore legale anche all’estero (ad esempio la traduzione di un titolo di studio italiano da presentare in un paese straniero), essa andrà prima asseverata e poi anche legalizzata presso la Procura della Repubblica del Tribunale per certificare l’autenticità della firma del Cancelliere. La legalizzazione, quindi, è una seconda pratica legale successiva all’asseverazione.

Casistiche più comuni:

  • un’impresa vuole partecipare ad una gara d’appalto all’estero e deve presentare gli ultimi due bilanci e lo statuto nella lingua del paese che ha indetto la gara d’appalto
  • chi è in possesso di un titolo di studio italiano e desidera frequentare una scuola all’estero oppure fare domanda di lavoro all’estero deve presentare la traduzione asseverata e legalizzata del proprio titolo di studio.
  • permessi per costruire, visti, certificati del casellario,  sentenze o atti giuridici che vanno notificati all’estero

 

  • TRADUZIONE APOSTILLATA

Se la traduzione verso una lingua straniera va usata all’estero, essa sarà prima asseverata e poi legalizzata (vedi sopra), oppure apostillata in base all’elenco dei paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aia del 1961. Se il paese in cui la documentazione deve essere inviata fa parte dell’elenco degli aderenti alla Convenzione, sul documento sarà messa un’apostille, ovvero una certificazione che convalida sul piano internazionale l’autenticità del documento. Diversamente, il documento sarà legalizzato. Ai fini pratici non cambia nulla, cambia solo il timbro che sarà apposto nell’ultima pagina del documento.

 

  1. Chi può giurare una traduzione
  • Non è consentito asseverare/legalizzare una traduzione per se stessi. Ad esempio, se una persona è in grado di tradurre il proprio certificato scolastico, non può recarsi presso il Tribunale per fare il giuramento sulla propria traduzione.
  • I documenti devono quindi essere giurati da una terza persona di fronte ad un Cancelliere del Tribunale o un Giudice di Pace: il traduttore deve assumersi la responsabilità, tramite giuramento, di aver tradotto fedelmente il testo di partenza.
  • In Italia non esiste la figura giuridica del traduttore giurato. Le traduzioni giurate, ovvero rese ufficiali da giuramento, hanno pieno valore legale a prescindere dal fatto che il traduttore che le ha eseguite sia o meno iscritto presso l’elenco dei periti del tribunale.

 

  1. Quali documenti servono

Action line può lavorare sia con l’originale del tuo documento, sia con la fotocopia/scansione del documento, che puoi farci avere nel seguente modo:

  • venendo di persona nel ns. ufficio in via Dandolo 18/A a Forlì (centro storico) (orario di apertura da lun a ven dalle 9:00 alle 18:00)
  • per e-mail (info@actionlineitaly.com) o per fax (0543/23916).

Pensiamo noi ad apporre le marche da bollo necessarie, o, se preferisci, puoi portarcele direttamente tu. È necessario apporre una marca da bollo da 16 euro ogni quattro pagine del plico cartaceo. Il plico si compone in questo modo: testo di partenza (in originale o fotocopiato), traduzione e verbale di giuramento firmato.

 

  1. Quali sono i costi

Il prezzo finale che pagherai sarà dato da:

costo della traduzione + costo del servizio di asseverazione o di legalizzazione/apostille (costo fisso) + costo delle marche da bollo (è necessaria una marca da 16,00 euro ogni quattro pagine del plico cartaceo)

  1. Domande frequenti
  • Come ricevo la mia traduzione? Puoi passare a ritirarla nel nostro ufficio o la spediamo noi per corriere all’indirizzo che ci segnalerai.
  • Quanto ci vuole? I tempi di consegna sono solitamente brevi. Per un documento di 1 o 2 pagine ci vogliono dai 2 ai 4 giorni lavorativi. Se la traduzione è da una lingua straniera ad un’altra lingua straniera le tempistiche possono allungarsi leggermente. Inoltre, rispetto all’asseverazione la legalizzazione prevede un passaggio in più. Il Tribunale trattiene i documenti per due giorni lavorativi e poi è possibile andare a ritirarli. Contattaci per un preventivo gratuito di tempi e costi.
  • Quali lingue traducete? Lavoriamo con tantissime lingue: albanese, arabo, bulgaro, ceco, cinese, coreano, croato, danese, giapponese, greco, italiano, inglese, farsi, finlandese, francese, norvegese, olandese, polacco, portoghese, rumeno, russo, serbo, slovacco, sloveno, spagnolo, svedese, tailandese, tedesco, turco, ucraino, ungherese.
  • Posso tradurre in autonomia i miei documenti e poi portarveli per fare l’asseverazione/legalizzazione? Per nessun motivo possiamo giurare traduzioni che non abbiamo svolto noi. Tuttavia, a volte capita di ricevere richieste da persone straniere che decidono di tradurre in autonomia i loro documenti. Qualora la traduzione del cliente sia ben fatta, sarà sufficiente una nostra revisione. Dovremo confrontare originale e traduzione e controllare che i documenti siano stati riprodotti fedelmente perché ci assumiamo la responsabilità del loro contenuto.
  • È possibile giurare una traduzione tra due lingue straniere? Sì, è possibile. Contattaci per tutte le informazioni del caso e per un preventivo di tempi e costi.
  • Il traduttore che effettua la traduzione deve necessariamente essere iscritto all’Albo dei Periti del Tribunale? No, le traduzioni giurate, ovvero rese ufficiali da giuramento presso il tribunale della città, hanno pieno valore legale a prescindere dal fatto che il traduttore che le ha eseguite sia o meno iscritto presso l’elenco dei periti del tribunale. Tuttavia, nel caso sia specificamente richiesto che la traduzione giurata sia svolta da un traduttore iscritto all’albo dei periti del tribunale, provvederemo ad affidare la traduzione a un traduttore che risponda a questa caratteristica.

Per qualsiasi altro quesito scrivici a marketing@actionlineitaly.com o su Skype (action_line). Saremo felici di esserti utili.

Per un preventivo di tempi e costi, contattaci senza impegno al numero di Forlì 0543 23916 o al numero di Ravenna 0544 202061.

Oppure manda direttamente il tuo documento a info@actionlineitaly.com. Il testo sarà trattato con la massima riservatezza.

Leggi anche:

 

Traduttore professionale

Chi è il traduttore professionale?

Un traduttore professionale non si improvvisa

Un traduttore professionale ha fatto studi specifici e ha gli strumenti per affrontare al meglio il testo da tradurre.

Non solo. Un traduttore professionale sa dire “no” se il testo che gli chiedi di tradurre non rientra nella sua area di specializzazione.

Traduttori non si nasce. Si diventa.

Per tradurre non basta conoscere due lingue o avere a disposizione tanti dizionari.

Se hai bisogno di una traduzione “di servizio”, puoi affidarti a Google Translate. Ti serve solo per capire a grandi linee cosa c’è scritto in un documento.

Se invece hai bisogno di una traduzione a regola d’arte? Rivolgiti ad un professionista.

Alcuni esempi:

  • devi tradurre la presentazione aziendale?
  • vuoi scrivere il cv in inglese?
  • vorresti mandare un articolo a una rivista scientifica?
  • ti serve un contratto tradotto dal francese all’italiano?
  • devi presentare il bilancio in inglese per una gara d’appalto?
  • vuoi esportare e stai pensando ad un e-commerce in inglese e russo?

Cosa fare:

  • pretendi che la tua presentazione sia impeccabile
  • scegli di mandare un cv tradotto alla perfezione
  • dai subito una buona impressione alla rivista scientifica che deve decidere se pubblicare il tuo articolo
  • sii certo del contratto che stai per firmare
  • vendi parlando la lingua dei consumatori e conoscendo il mercato

Risparmiare sulla traduzione può avere un costo alto da pagare.

Un documento tradotto male può significare l’esclusione da una gara d’appalto. Può precluderti un colloquio di lavoro o una nuova opportunità di business.

Un traduttore professionale fa al meglio il suo lavoro perché vuole contribuire al tuo successo.

Traduzioni professionali

Traduzioni professionali

Scopri di più su cosa traduciamo cliccando qui.

Quali garanzie ti possiamo dare?

  • i nostri traduttori traducono nella propria lingua madre
  • il testo tradotto viene revisionato da un secondo traduttore professionale che funge da revisore
  • i traduttori hanno specializzazioni in ambiti diversi per darci la possibilità di assegnare il lavoro alla persona più competente
  • le traduzioni in più lingue hanno un project manager che fa da anello di congiunzione tra traduttori e committente
  • puoi chiedere di approvare il glossario della terminologia settoriale
  • possiamo usare il tuo materiale di riferimento per mantenere coerenza lessicale e stilistica

In generale permettici di darti due dritte.

  1. diffida di chi traduce tutto. Se non sei medico, non capisci un libro di trapiantologia. Se non sei avvocato, ti sforzi per capire una sentenza. Allo stesso modo il traduttore. Non può sapere tutto. Non può tradurre tutto.
  2. verifica le esperienze di chi traduce in tante lingue. Sono pochi i traduttori che hanno una conoscenza professionale di molte lingue. La maggior parte dei nostri traduttori professionali lavora con tre lingue.

Per preventivi senza impegno, manda il documento a info@actionlineitaly.com

Il testo sarà trattato con la massima riservatezza.

In alternativa, contattaci al numero di Forlì 0543 23916 oppure al numero di Ravenna 0544 202061.

Se hai un grosso progetto da discutere e sei a Cesena o Rimini, scrivi a marketing@actionlineitaly.com chiedendo la visita della ns. responsabile.

O ancora fissa con lei una video chiamata su Skype. Il suo account è beatricebalducci.

 

Dizionario inglese

Come scegliere un buon dizionario inglese?

Abbiamo testato cinque dizionari inglesi on-line

Quando cerchi il significato di una parola straniera su internet, probabilmente utilizzerai un dizionario inglese on line. Quasi sicuramente sarà uno di questi:

  1. WORDREFERENCE
  2. DIZIONARI DEL CORRIERE
  3. DICIOS
  4. BAB.LA
  5. REVERSO

Sono quelli che compaiono per primi su Google quando si cerca la traduzione di una parola. Noi li abbiamo testati per voi.

Scopri quali sono i PRO e CONTRO di ciascun dizionario. Oppure salta alle conclusioni e leggi il nostro parere.

dizionari-cartacei

Com’è cambiato oggi il mondo dei dizionari?

Una volta il DIZIONARIO CARTACEO  era “lo” strumento per eccellenza utilizzato da studenti, traduttori e da chiunque volesse ricercare il significato di una parola straniera o tradurre un termine italiano in un’altra lingua.

Oggi invece, nell’era del digitale, il dizionario è sempre di più una pagina web, un sito internet, e molti dichiarano di preferire le risorse offerte dalla Rete al classico dizionario cartaceo.Traduzioni di siti web

I dizionari online offrono indubbiamente diversi vantaggi:

  • praticità: permettono una consultazione immediata mentre si sta seduti davanti allo schermo del PC
  • costo: molti sono gratuiti
  • aggiornamento: vengono costantemente aggiornati e quindi sono da preferire per la terminologia contemporanea e il linguaggio colloquiale
  • risorse: disponibilità di svariate risorse immediate (es. ricerca di sinonimi, frasi idiomatiche, ecc.), tra cui, in alcuni, anche l’audio della pronuncia.
    Uno dei miei professori diceva “se sai come si scrive una parola in inglese, ma non sai pronunciarla… è come se tu non conoscessi la parola”. Di certo nella comunicazione orale, la pronuncia è fondamentale.

Nella mia esperienza di traduttrice e insegnante di lingue sono sempre stata abituata a ricercare il significato di un termine prima nel dizionario inglese monolingua e, in un secondo momento, nel dizionario bilingue.

Ma ho cercato di essere imparziale e di non farmi influenzare dalla mia deformazione professionale quando testavo un dizionario inglese.

DIZIONARI PLURILINGUE ONLINE, PREGI E DIFETTI

1. WORDREFERENCEwordreference

VOTO: CI PIACE MOLTO

I PRO:

  • è molto dettagliato. Contiene traduzioni, definizioni in inglese, sinonimi, audio della pronuncia, immagini e frasi di esempio.
  • è “intelligente“. Se sei nella sezione “inglese-italiano”, puoi cercare comunque come si traduce in inglese una parola italiana. Quando inizi a scrivere la parola, intuisce di che lingua si tratta e ti propone un elenco di parole tra cui scegliere.
  • si può scegliere tra numerose combinazioni linguistiche incrociate. Tra cui spagnolo-inglese, inglese-francese, spagnolo-portoghese, inglese-tedesco.
  • link interni rimandano ad altri lemmi

I CONTRO:

  • l’italiano si abbina soltanto a inglese e spagnolo.

 

2. DIZIONARI DEL CORRIEREdizionario-inglese-2

VOTO: CI PIACE

I PRO:

  • sono adatti ad una consultazione immediata ed essenziale
  • le lingue disponibili sono inglese, francese, tedesco, spagnolo
  • ha un dizionario dei sinonimi e contrari in italiano

I CONTRO:

  • la combinazione di default è “lingua straniera – italiano”. Se vuoi cercare come si dice “banchina” in inglese, dovrai spuntare la sezione “italiano-inglese”. Poi in automatico per la ricerca successiva, il dizionario ti riproporrà la combinazione “inglese-italiano”. Se dovrai cercare come si dice in inglese un’altra parola, dovrai tornare a spuntare la sezione “italiano-inglese”. E se ti dimentichi? Ovviamente sarà visualizzato il messaggio “Parola non trovata”.
  • non sono corredati da immagini e dall’audio della pronuncia
  • le frasi di esempio sono molto stringate
  • non ci sono link interni che rimandano ad altri lemmi per un maggiore approfondimento

 

3. DICIOS

VOTO: BOCCIATO

I PRO:

  • contiene significato, sinonimi con link di rimando, definizioni
  • le traduzioni sono disponibili in numerose lingue

I CONTRO:

  • le traduzioni del termine ricercato sono disposte in un elenco confuso
  • consultazione dispersiva
  • è necessario leggere le definizioni sottostanti per orientarsi tra i vari significati e capire quale si adatta al proprio contesto
  • la consultazione è infastidita da molti banner pubblicitari

 

4. BAB.LA

VOTO: SUFFICIENTE

I PRO:

  • È lineare e facile da consultare
  • contiene esempi d’uso in molti casi tratti da fonti esterne autorevoli (es. documenti del Parlamento Europeo, Vaticano, ecc.)
  • ciascuna accezione viene affiancata da una frase di esempio bilingue
  • disponibili numerose combinazioni linguistiche

I CONTRO:

  • È un po’ scarno e non contiene le definizioni in inglese delle parole. Trovi che la traduzione di “bottega” in inglese è shop, business, workshop… ma non sai quale usare perché non è chiara la differenza.

 

5. REVERSO

VOTO: CI PIACE

I PRO:

  • è molto dettagliato e permette di consultare un lemma secondo vari criteri di ricerca a seconda delle proprie necessità (Traduzione, Sinonimi, Studenti, Definizioni, Contesto)
  • subito in alto compare il link “Cerca nel Web” per la ricerca immediata del termine su Web, Wikipedia, Ricerca di Immagini e Contesto.
  • Numerose combinazioni linguistiche disponibili

I CONTRO:

  • per consultare le varie risorse disponibili (accezioni, definizioni, contesto, pronuncia) bisogna navigare in più pagine e, almeno le prime volte, la consultazione può risultare dispersiva.

CONCLUSIONI

Per noi il migliore è: Wordreference. Lingue disponibili in abbinamento con l’italiano: inglese e spagnolo. È dettagliato, contiene esempi, definizioni, sinonimi, audio e immagini.

Buoni i Dizionari del Corriere che offrono anche francese e tedesco in abbinamento con l’italiano. Peccato che non ci sia l’audio!

Voto sufficiente per Bab.la e Reverso.

Bocciato Dicios.

I dizionari che ho citato sono solo alcuni degli strumenti linguistici disponibili oggi in formato elettronico. Ci sono numerose altre risorse come le enciclopedie online (ad es. Wikipedia o Encyclopedia.com), i dizionari monolingue (es. The Free Dictionary o Dictionary.com) o i portali per traduttori (ProZ).

Spero di aver fornito alcuni spunti analizzando i principali punti di forza e i punti deboli di alcuni di questi strumenti.

Il mio suggerimento è quello di provarli e trovare quello che più si addice alle tue necessità.

E tu? Quale dizionario inglese utilizzi principalmente? Condividi con noi la tua esperienza!

Scrivici i tuoi commenti!

Se vuoi contattarci puoi farlo scrivendo a marketing@actionlineitaly.com, oppure su Skype: action_line

o ancora puoi chiamarci ai numeri 0543 23916 (Forlì) – 0544 202061 (Ravenna).

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

 

 

menù in inglese

Traduttore italiano-inglese

Hai bisogno di un traduttore italiano-inglese?

Sei nel posto giusto. La nostra agenzia collabora con oltre 60 traduttori professionisti italiano inglese. Chiamaci ai numeri 0543 23916 oppure 0544 202061.

I professionisti lavorano traducendo verso la propria lingua madre, conoscendo perfettamente l’italiano.

Un secondo traduttore funge da revisore. Ovvero ricontrolla il documento una volta pronto, leggendo l’originale italiano e la traduzione inglese.

Talvolta il cliente ci chiede: “ma è necessario? se il traduttore è bravo, perché fare controllare ad un secondo traduttore?“.

Capita di fare degli errori quando si scrive, anche nella propria lingua madre. Possono essere semplici errori ortografici che non rileva neanche il correttore automatico. Il verbo “sono” è corretto così come “sonno”. Il correttore ortografico non lo segnala. Però c’è differenza.

Il revisore talvolta segnala un modo diverso per tradurre una frase. Il revisore ha un occhio più distaccato e può consigliare miglioramenti stilistici.

In altri casi, il traduttore può aver semplicemente commesso un errore. Perché errare è umano.

Il traduttore italiano inglese deve spesso compiere un lavoro importante di riscrittura.

Un esempio semplice ed efficace: “Colgo l’occasione per porgere i miei più cordiali saluti” sarà tradotto in inglese con “Sincerely”.

O ancora: “L’immobile che si trova all’indirizzo..” sarà “The property at…”.

Ecco perché la traduzione italiano inglese fatta da un italiano può suonare “strana” ad un orecchio inglese. L’inglese è più semplice e lineare.

Mi piace ricordare un mio professore del corso di traduzione, egli stesso traduttore italiano inglese, che diceva di usare la “KISS technique”: Keep It Simple and Short.

Lo stesso – tra parentesi – che spiegava ALITALIA come l’acronimo di Always Late In Taking off, Always Late In Arriving.

Due casi particolari

Nel caso di traduzioni legali, il ruolo del secondo traduttore è molto importante. In questo tipo di testi infatti è fondamentale tradurre bene ogni virgola e ogni sfumatura.

Traduzioni legali

Traduzioni legali

Bisogna essere traduttori specializzati. Talvolta sono persone con laurea in giurisprudenza o traduttori della Scuola Interpreti e Traduttori con un master in traduzione legale.

Un altro caso particolare è quello della traduzione dei bilanci. Come prima cosa bisogna utilizzare bene i punti e le virgole. Mille in italiano si scrive 1.000 mentre in inglese si scrive 1,000.

Traduzione bilanci

Traduzione bilanci

La difficoltà aumenta se il file è in formato non editabile. Capita più spesso di quanto si pensi. Traduciamo dei bilanci da file pdf. In questo caso l’attenzione è estrema. E il controllo di una seconda persona diventa imprescindibile.

Oltre alla difficoltà che il traduttore italiano inglese deve affrontare a livello terminologico, ci sarà un lavoro certosino legato ai numeri.

Per le tue esigenze di traduzione legate alla lingua inglese, contattaci:

Siamo presenti nella provincia di Forlì-Cesena grazie alla nostra sede di Forlì in Via Dandolo 16/a (zona mercato coperto/rotonda inclinata di Santa Chiara).

A Ravenna abbiamo la sede in zona Questura/Stadio ed è possibile fissare un appuntamento per conoscerci di persona.

Siamo disponibili a spostarci per incontrare personalmente i nostri clienti nelle zone di Cesena, Rimini, Bologna, Ferrara.

 

Traduttore italiano cinese

Cerchi un traduttore italiano cinese?

Affidati ad un vero traduttore

Siamo state contattate la scorsa settimana da un nuovo cliente che ci ha chiesto “un vero traduttore italiano cinese”.

L’accento è stato posto su “vero”.

L’impressione è stata che quest’uomo avesse già avuto un’esperienza con un traduttore non professionista. Dopo qualche domanda, ne abbiamo avuto la conferma.

Cos’era successo?

Questa persona aveva bisogno di un traduttore italiano cinese per una udienza in tribunale. Ha cercato su Internet e preso contatti con un traduttore. Ha chiesto che esperienza avesse e, soddisfatto delle risposte ricevute, si sono visti in tribunale.

“Il cinese parlava italiano con un forte accento, ma parlava abbastanza bene”: queste le parole del nostro cliente. Il problema si è posto in aula di fronte al giudice quando si trattava di tradurre sussurrando all’orecchio dell’assistito.

Conoscere una lingua non vuole dire essere automaticamente un traduttore o un interprete.

Ci vogliono delle competenze specifiche e delle conoscenze settoriali.

Il linguaggio della burocrazia italiana può mettere in difficoltà anche un italiano. Figuriamoci uno straniero che non è competente in materia e che non ha una formazione da interprete.

Partiamo spiegando la differenza di termini. Chi è il traduttore? Chi è l’interprete?

Un traduttore traspone da una lingua all’altra in forma scritta. L’interprete fa la stessa cosa in forma orale.

giudiceL’interprete può lavorare in simultanea, consecutiva o chuchotage.

In questo caso il “traduttore italiano cinese” avrebbe dovuto fare due attività: una di chuchotage (ovvero traduzione orale sussurrata) quando parlava il giudice e una di consecutiva quando parlava l’assistito cinese.

Non tutti gli interpreti lavorano per il tribunale o per gli avvocati. È infatti necessaria una formazione specifica del settore.

Un interprete professionista si informa con anticipo sul tema di cui si tratterà e si prepara. Significa che studia il linguaggio settoriale e specifico. Nessun interprete è tuttologo e tutti hanno bisogno di prepararsi specificatamente per l’incarico.

Un traduttore italiano cinese non si improvvisa. Tanto meno un interprete.

Che strumenti hai per capire se hai di fronte un professionista? Chiedi un curriculum e verifica le referenze.

In alternativa, affidati ad un’agenzia che avrà verificato per te le referenze e avrà già avuto modo di lavorare con quel professionista.

Contattaci senza impegno per informazioni al numero di Forlì 0543 23916 oppure al numero di Ravenna 0544 202061.

Se abiti nella zona di Cesena o Rimini, scrivi a marketing@actionlineitaly.com
Chiedi la visita della ns. responsabile o fissa con lei una videochiamata su Skype.

Web marketing

Traduttore di siti web

Ci vuole un traduttore per tradurre un sito web?

Sì, ed è importante affidarsi ad un traduttore professionista. Le traduzioni automatiche sono ancora poco affidabili e se è vero che può essere utile per capire il senso di un messaggio ricevuto da un cliente straniero, è più sicuro rispondere chiedendo l’aiuto di un professionista.

Il sito internet è un biglietto da visita e dà una prima impressione della nostra impresa. Poiché non c’è una seconda occasione per dare una prima impressione, meglio investire sulla traduzione del proprio sito.

Meglio rivolgersi ad un traduttore di siti web.

Un professionista non traduce solo le parole. Veicola un messaggio, adattandolo al pubblico di riferimento. Il traduttore professionista traduce nella propria lingua madre e lavora in tandem con un altro professionista, anch’egli traduttore di siti web, per garantire la migliore resa possibile.

Tradurre uno slogan in un’altra lingua è un lavoro creativo. Due menti che collaborano troveranno una soluzione migliore.

Cosa offriamo?

Traduttore di siti web

Traduttore di siti web

  1. caricamento
  2. aggiornamenti
  3. post dei Social media

 

  1. se hai creato il sito con WordPress, carichiamo noi le traduzioni
  2. il traduttore del tuo sito web sarà incaricato di tradurre in tempi brevi tutti gli aggiornamenti
  3. Offriamo un servizio di traduzione istantanea dei messaggi per i post dei tuoi social media. In questo modo, la tua pagina Facebook, Linkedin o Twitter parlerà la lingua dei tuoi clienti internazionali.

 

traduzioni in russoSconti per chi decide di tradurre il sito in più lingue.

Tradurre subito il proprio sito in inglese e tedesco, ad esempio, ti fa risparmiare oltre il 5% sulla seconda lingua.

 

Per un preventivo senza impegno, contattaci:

Siamo presenti nella provincia di Forlì-Cesena grazie alla nostra sede di Forlì in Via Dandolo 16/a (zona mercato coperto/rotonda inclinata di Santa Chiara).

A Ravenna abbiamo la sede in zona Questura/Stadio ed è possibile fissare un appuntamento per conoscerci di persona.

Siamo disponibili a spostarci per incontrare personalmente i nostri clienti nelle zone di Rimini, Bologna, Ferrara.