Nell’articolo precedente scopri il significato di Workaway / Workawayer, cosa offre e cosa chiede, che differenza c’è con una ragazza alla pari.

Continua la lettura.

Qui scopri:

5. Cosa devo fare se voglio ospitare un workawayer?

6. Di che nazionalità è il workawayer?

7. Quanto tempo si ferma da me il workawayer?

8. Quanto costa ospitare un workawayer?

9. Cos’è l’account di coppia?

E ancora: leggi la mia esperienza personale.

5. Cosa devo fare se voglio ospitare un workawayer?

Visita la pagina ufficiale: workaway.info e registrati come Host. La registrazione è gratuita.

La registrazione è a pagamento solo per chi si iscrive come workawayer.

Fatta la registrazione e compilato il profilo (vedi suggerimenti su come scrivere un buon profilo nell’articolo dedicato alle ragazze alla pari), hai due possibilità:

  1. aspetti che ti contattino
  2. spulci tra i WA che stanno viaggiando verso il tuo paese e mandi dei messaggi di invito

Ricorda di aggiornare il tuo calendario di disponibilità, così riceverai richieste di ospitalità solo nei periodi a te congeniali.

6. Di che nazionalità è il workawayer?

Può essere di qualsiasi nazionalità.

7. Quanto tempo si ferma da me il workawayer?

Lo decidi tu insieme a lui/lei. Ci sono persone che cercano soggiorni brevi – anche solo una settimana – oppure persone che stanno di più.

Magari una persona che arriva da un altro continente per fare un tour dell’Europa, vorrà stare solo 10 giorni perché ha programmato altre tappe oppure una persona che viene per fare una vacanza e immergersi nella cultura locale si ferma per uno o due mesi.

8. Quanto costa ospitare un workawayer?

Nulla! Devi solo offrirgli vitto e alloggio.

9. Particolarità: account di coppia

Ci sono anche account di coppie.

Due amici/amiche che viaggiano insieme oppure marito e moglie. O madre e figlia. Sarai tu a scegliere se ospitare una coppia o una persona singola. Anche in base alla tua disponibilità di posti letto.

 

Concludendo….

Vorrei una ragazza alla pari… ma non ho figli. C’è una alternativa?

Mi sono sentita fare questa domanda tante volte e così mi sono attivata. Ho scoperto e provato Workaway.

La mia esperienza con Workaway

Ho ospitato una ragazza americana di nome Stéphanie e una ragazza Australiana di nome Lauren. Sono state esperienze bellissime.

Stéphanie è bilingue: nata e cresciuta negli Stati Uniti da genitori cubani. Per me è stato interessante poter rispolverare un po’ del mio spagnolo arrugginito e anche la mia bimba si è fatta leggere qualche libro in spagnolo che abbiamo in casa. Stéphanie è stata con noi dopo aver passato due anni in Mozambico con i Peace Corps. Una ragazza attenta alle dinamiche sociali, con un enorme spirito di adattamento. Mi ha parlato di realtà per me lontane, di cui conoscevo davvero poco. Determinata e indipendente, mi è piaciuto confrontarmi con lei su idee e ideali, economia e viaggi.

Lauren è stata con noi sei settimane. 28 anni, laurea in sociologa e prossima ad un Master di Art Therapy. Solare, positiva, empatica. Una compagna di gioco perfetta per la mia bambina, ma anche un ospite adorabile per noi. Sempre interessata a scambiare opinioni e fare domande per capire di più la nostra cultura. Ci ha lasciato un ricordo indimenticabile.

Se ti rimangono dei dubbi, scrivimi a marketing@actionlineitaly.com oppure contattami su Skype beatricebalducci


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *