Per bambini in età pre-scolare: Disney English… ma non solo!

Oggi vogliamo concentrarci sulle risorse di inglese per bambini in età pre-scolare, partendo da Disney English e ampliando la scelta.

Se tuo figlio ha un’età compresa tra 0 e 3 anni, vai al nostro articolo precedente.

Con i bambini in età pre-scolare, si possono fare tante cose. Sperimentale tutte e scopri quella più indicata per tuo/a figlio/a.

  1. programmi propedeutici: Disney English
  2. racconta una fiaba
  3. le flash cards
  4. libri con CD
  5. vacanza in Irlanda per tutta la famiglia

Disney English

Un programma fantastico a mio avviso è Disney English dove i personaggi parlano in italiano, ma una voce fuori campo traduce in inglese alcune parole o brevi espressioni: con l’aiuto delle immagini sarà facile per il bambino memorizzare nuovi vocaboli.

Il programma è aperto e chiuso da bambini madrelingua che dialogano in maniera semplice e chiara utilizzando le frasi e le parole che sono oggetto del cartone animato.

Disney English
Disney English

Racconta una fiaba

Se mastichi un po’ di inglese, racconta la sua storia preferita dicendo le parole “chiave” o le più “semplici” in inglese.

Fai una pausa dopo aver pronunciato la parola inglese. Stimolerai il bambino a dirtela in italiano. E lui la memorizzerà.

Ad esempio:

Cenerentola scappò velocemente perché sentì suonare la mezzanotte e mentre scendeva le scale perse una glass slipper (PAUSA – il bambino dirà “la scarpetta di cristallo”), ma non fece in tempo a tornare indietro. Salì veloce in carrozza e partì per tornare a casa. Quando l’incantesimo finì la carrozza si trasformò in pumpkin, i cavalli tornarono mice e il cocchiere tornò horse.

Scarica la favola de I tre porcellini con inserti in inglese.

Le flash cards

Prova con delle carte colorate e resistenti.

Dai la precedenza a carte grandi e in cartone e divertiti a giocarci con tuo figlio.

Queste sono simpatiche perché hanno la parola scritta nel caso in quel momento ti sfugga come si dice mela o cane in inglese. Capita a tutti!

Se hai familiarità con l’inglese, usa le Memory Cards che sicuramente hai già a casa. Le usi sia come gioco di memoria sia come metodo per ripetere le parole in inglese.

Il bambino “vince” la carta se oltre a trovare la coppia giusta sa indicare il nome corrispondente.

Ti piace l’idea ma ci sono parole che non conosci? Ti consiglio di usare Wordreference: è una risorsa molto valida! Meglio di Google Translate!

Libri con cd

In commercio esistono tantissimi libri di inglese per bambini. Come scegliere quello più adatto? Bisogna provare.

Io ne ho provati tanti. Credimi!

L’inglese per me è prima di tutto una grande passione. Poi è anche parte del mio lavoro.

A me piacciono i libri di Giunti Junior. Prezzo medio: 7 euro.

Corredati da cd, sono semplificati e raccontati lentamente. Adatti a bambini che hanno già familiarità con la lingua.

Alla fine della storia, trovi la traduzione completa in italiano, un glossario e dei giochi.

In particolare ti consiglio “The three little pigs” e “The little red hen”.

Se tuo figlio non ha familiarità con l’inglese, ti consiglio di usarli quando frequenta la 3° o la 4° elementare.

Vacanza in Irlanda

Per tutta la famiglia. La mattina i genitori studiano in aula. I bambini fino ai 5 anni sono con una baby-sitter irlandese. I bambini in età scolare seguono un corso di inglese con insegnante irlandese.

Il pomeriggio si fa i turisti (Dublino, ma non solo). Sempre con la presenza di personale irlandese.

Unica pecca il prezzo. Di tutte le soluzioni indicate sopra, questa non è certo economica. Però ne vale la pena! Per info chiamaci 0543 23916 – 0544 202061 o visita il sito www.travellinglanguages.com

Insomma, è chiaro, ovunque puoi trovare stimoli e idee legate all’inglese per bambini. Noi vogliamo darti qualche dritta e spero che ti sarà stata utile.

SEGNALACI QUELLO CHE USI TU!

Saremo contenti di provarlo anche noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *